×

Marmolada, i Ris di Parma: “Priorità massima all’analisi dei resti”

"Bisogna trovare la corrispondenza genetica tra i resti senza nome e un oggetto", fanno sapere i carabinieri del Ris di Parma, al lavoro sulla Marmolada.

Marmolada Ris Parma

Alle 6.15 il primo dei tre voli degli elicotteri ha iniziato la discesa. Il soccorso alpino con l’aiuto dei cani monitora la zona alla ricerca di altri dispersi. I controlli proseguiranno nella mattinata. Altri due corpi sono stati ritrovati nella giornata di mercoledì 7 giugno.

Le vittime salgono a 9. Intanto i consulenti tecnici sono stati nominati per fornire prove tecniche sulla stagnazione dell’acqua. Trovati anche molti reperti, già individuati dai droni. I resti rinvenuti dovranno essere analizzati. Al lavoro i Ris di Parma.

Marmolada, le analisi dei Ris di Parma

“Siamo in attività in due siti per eseguire dei prelievi biologici sui resti recuperati e in contemporanea eseguire il prelievo del Dna da oggetti o familiari dei dispersi.

Dobbiamo eseguire nel tempo più veloce possibile la profilazione e la comparazione per dare un nome a chi non è tornato dalla Marmolada. Daremo a questa indagine la massima priorità. A dirlo durante la conferenza stampa a Canazei è stato il comandante dei Ris di Parma Giampietro Lago, che ha spiegato come procedono le operazioni di soccorso sulla Marmolada.

“Bisogna trovare la corrispondenza genetica tra i resti senza nome e un oggetto, precisano i carabinieri del Ris.

Lago ha aggiunto: “È evidente che io non posso che parlare dei resti a oggi disponibili. Stesso discorso per i resti che dovessero emergere successivamente. Ma ovviamente il cerchio non si chiude fino a che non avremmo tutti i reperti a disposizione. Sono in via di acquisizione i campioni dei resti ritrovati, delle persone reclamate dalle famiglie e degli stessi famigliari, che verranno portati nel tempo più rapido possibile nei laboratori per i raffronti”.

Poi ha spiegato: “Le attività tecniche, una volta acquisiti tutti i campioni, richiedono alcune ore. L’esito, una volta che i campioni sono disponibili, è previsto in una giornata lavorativa. Ci sono parti umane, di dimensioni molto piccole, tante neanche collocabili in una sezione del corpo o l’altra. Tutti quanti verranno esaminati per trovare anche un minimo di relazione tra un reperto e l’altro“.

Contents.media
Ultima ora