Maxi concorso Inps: prima prova a Roma sotto la neve
Maxi concorso Inps: prima prova a Roma sotto la neve
Economia

Maxi concorso Inps: prima prova a Roma sotto la neve

Maxi Concorso Inps

22mila candidati arriveranno da tutta Italia per provare a rientrare nei 365 posti per diventare analista di processo.

Le scuole a Roma sono chiuse a causa dei disagi provocati dal maltempo, ma il maxi concorso Inps si terrà comunque, nonostante la neve. In particolar modo, questo concorso riguarda le prime prove per diventare analista di processo. Quindi più di ventimila candidati (ventiduemila, per la precisione) arriveranno da tutta Italia alla nuova Fiera di Roma per affrontare i test psico-attitudinali nel tentativo di rientrare nei 365 posti messi a disposizione, guadagnandosi in questo modo il posto fisso.

Maxi concorso Inps

Nonostante la neve caduta nella Capitale nel corso della giornata di ieri, che ha portato alla chiusura delle scuole, il maxi concorso Inps si terrà regolarmente. Questo concorso riguarda in particolar modo la possibilità di diventare analista di processo. Dunque, nonostante il maltempo e il rischio di possibili gelate, circa ventiduemila candidati raggiungeranno tra oggi e domani la nuova Fiera di Roma, dove affronteranno le prove psico-attitudinali per tentare di rientrare uno dei 365 posti messi a disposizione, assicurandosi in questo modo il posto fisso.

Si tratta nello specifico del primo dei concorsi che sono stati banditi dall’Inps, che in totale dovrebbe assumere più di mille (1100, per la precisione) giovani laureati.

Sono richiesti determinati requisiti per poter partecipare a questo concorso dopo dieci anni di blocco del turn over. I candidati, infatti, devono possedere una laurea magistrale in economia, ingegneria gestionale o legge oltre al certificato B2 di inglese (che corrisponde al First Certificate). Le prove che si svolgeranno oggi e domani saranno suddivise in quattro sessione: ad ognuna delle quali parteciperanno circa 5500 candidati. Come gà accennato in precedenza, questi primi test saranno psico-attitudinali.

Il concorso

Il primo appuntamento relativo a questo test bandito dall’Inps si è svolto questa mattina alle ore 8.30. la sessione pomeridiana, invece, è fissata per le ore 14.30. Il test sarà formato in tutto da sessanta domande a risposta multipla, appartenenti a diversi ambiti: informatica, logica, inglese e cultura generale. A disposizione dei candidati sessanta minuti per completare il test. La correzione dei compiti avverrà al termine di ciascuna sessione, in diretta streaming e alla presenza anche di alcuni candidati.

Tutti i partecipanti a questo concorso sono stati convocati attraverso una comunicazione effettuata dalla Gazzetta Ufficiale. Alla Fiera di Roma, dove si svolge il concorso, non è consentito l’ingresso da parte di eventuali accompagnatori dei candidati, ad esclusione di coloro che hanno una disabilità documentata, delle donne in stato di gravidanza e di quelle in allattamento. In questi casi, non è comunque consentito l’accesso nelle sale delle prove per l bambino o l’accompagnatore. Ma è stato comunque allestito uno spazio per l’attesa.

Vietati ovviamente, pena esclusione dal concorso, smartphone, tablet, smartwatch, telefoni e calcolatrici. Si può portare con se semplicemente e solamente un biro di colore neroo blu. l’avviso per quanto riguarda la seconda prova scritta verrà dato sempre dalla gazzetta Ufficiale il prossimo 2 marzo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche