> > Mazzata in Sicilia sul caro bollette, per riscaldare casa serviranno fino a 1...

Mazzata in Sicilia sul caro bollette, per riscaldare casa serviranno fino a 16 euro al giorno

Il Sicilia si stima che il caro bollette sarà drammatico

Fino a 16 euro in più al giorno per il gas, ecco la "mazzata in Sicilia sul caro bollette" su cui gravano molto differenze di classe e cappotto termico

La “mazzata nascosta” in Sicilia sul caro bollette, dove per riscaldare casa serviranno fino a 16 euro al giorno, arriva da un report.

Lo spiega infatti una stima del think tank sul clima Ecco con io discrimine di risparmio della classe A. La  categoria di considerazione del centro studi è stata su tre tipologie di appartamento in tre città italiane: Milano, Roma e Palermo. Ma su quale modello di riferimento? Quello di una abitazione di 110 metri quadrati con una famiglia di 4-5 persone, poi una di 70 metri quadrati con 2-3 persone ed infine “una di 38 metri quadrati con una sola persona”. 

Mazzata in Sicilia sul caro bollette

Lo scenario è quello terribile dell’inverno 2022-2023, con i prezzi della materia prima gas è calcolati in modo statistico. Come? Sommando “la media aritmetica delle quotazioni giornaliere dell’indice PSV (la borsa italiana del gas) di settembre 2022, uno spread pari a 0,11 euro al metro cubo e un contributo annuale fisso di 96 euro”. E per la Sicilia? A contare il caso Palermo, che è spot medio di riferimento i costi  in classe G sono “16 euro al giorno per la casa di 110 m2, 10 euro per quella di 70 m2 e 2 euro per quella di 38 m2”

La discriminante del “cappotto termico”

E la “scriminante”? Con la classe A si scende rispettivamente a 6, 4 e 2 euro al giorno ma attenzione, solo per il gas. Il sunto è che a Palermo i costi assoluti sono inferiori ma rispetto alle altre città campione l’incremento percentuale è simile. Un appartamento da 110 metri quadrati passerà “da 854 euro a 2.132 (1.278 euro in più, +150%), uno da 70 metri quadri da 567 a 1.386 (819 euro in più, +144%), uno da 38 metri quadri da 310 a 736 (426 euro in più, +137%)”.

Ovviamente si tratta di una media e la Sicilia precisa che “la stangata non sarà uguale per tutti. Sarà più pesante per chi ha una casa in classe G, quella meno efficiente, e più leggera di due terzi per chi ha la casa in classe A, quella più efficiente”.