×

Milano, Forestami nelle scuole dopo aver piantato 280.000 alberi

Milano, 16 apr. (askanews) – Dopo avere già piantato nell’area metropolitana milanese 280.000 alberi, il progetto di forestazione urbana Forestami, che punta a quota tre milioni di piante messe a dimora entro il 2030, si fa strada nelle scuole, con un programma di corsi, giochi e laboratori online che si trasformeranno in uscite sul campo appena la pandemia lo permetterà.

“Piantare un albero – ha detto il presidente del Comitato scientifico di Forestami, Stefano Boeri -, far crescere un albero, saperlo manutenere, stabilire un rapporto diverso con l’albero è stabilire un qualcosa che noi vorremmo diventasse parte della coscienza civile di tutti i cittadini, in particolare dei cittadini di Milano e della sua area metropolitana, quindi la costruzione di un percorso educativo, che si rivolge alle scuole ma in generale anche a tutti i cittadini, è una parte fondamentale, direi quasi costitutiva del progetto Forestami”.

Il palinsesto di attività, curato dal Parco Nord e promosso dal Comune, è realizzato grazie al contributo di Axa Italia, società del gruppo assicurativo francese che sostiene l’iniziativa dal 2019 anche attraverso la donazione di 750 alberi.

“Questa pandemia – ha osservato Giorgia Freddi, direttore Communication, CR & Public Affairs di Axa Italia – ha cambiato il mondo, ma non ha cambiato Forestami e non ha cambiato lo spirito di Forestami, anzi ha mostrato ancora di più la necessità, la validità del progetto, l’urgenza che c’è di intervenire e anche quell’entusiasmo, anche da parte nostra, di aiutare Milano e la qualità dell’aria di questa città”.

Tra le iniziative in programma c’è anche una “Caccia al Tesoro Verde di Milano”. Un gioco online, almeno per questa edizione, che si svolgerà dal 10 al 14 maggio con l’obiettivo di far sperimentare a bambini e ragazzi un modo nuovo di guardare al territorio, all’ambiente e alla sostenibilità.

© Riproduzione riservata
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora