> > Missili russi su Zaporizhzhia e civili colpiti: due donne morte

Missili russi su Zaporizhzhia e civili colpiti: due donne morte

Uno degli edifici colpiti a Zaporizhzhia

La nota sdegnata del capo dell'amministrazione militare regionale Oleksandr Starukh: missili russi su Zaporizhzhia e civili colpiti, due donne morte

Missili russi su Zaporizhzhia e possibile strage di civili colpiti: due donne sono morte ma son decine le persone ancora sotto le macerie dopo il lancio di almeno sette razzi.

La notizia è stata data da Ukrainska Pravda che ha ripreso una nota del capo dell’amministrazione militare regionale Oleksandr Starukh: l’esercito russo ha lanciato sette attacchi missilistici contro edifici residenziali a Zaporizhzhia, nell’Ucraina sud-orientale e molti incendi sono scoppiati in città in seguito alle esplosioni innescate dalle testate sugli edifici. 

Missili russi su Zaporizhzhia: due donne morte

I lanci sono terribili e il numero delle vittime aumenta ogni ora.

Spiega l’su Telegram il sindaco ucraino in esilio di Melitopol, Ivan Fedorov: “È così che il terrorista russo colpisce i civili con le sue armi ad alta precisione. Colpisce i civili e le infrastrutture, dimostra al mondo intero la sua inutilità sul campo di battaglia“. 

Due decessi e sei feriti, una è una bimba

Secondo le ultime notizie sul bilancio dell’attacco da parte dei soccorritori, ci sono due donne rimaste uccise, sei civili feriti, tra cui una bambina di tre anni.

Sempre secondo le informazioni arrivate dai canali degli ucraini le forze russe hanno anche colpito nella notte un’infrastruttura nel distretto Osnovyanskyi di Kharkiv. Il primo cittadino Ihor Terekhov lo ha comunicato al Kyiv Independent. Sul luogo è scoppiato un incendio.