> > Momò Calascibetta morto per il West Nile Virus: "Una zanzara mi ha messo fuo...

Momò Calascibetta morto per il West Nile Virus: "Una zanzara mi ha messo fuori combattimento"

Momò Calascibetta

Il pittore Momò Calascibetta è stato vittima del West Nile Virus: "Pensavo fosse covid".

Il pittore siciliano Momò Calascibetta è morto a causa del West Nile Virus, la febbre del Nilo occidentale.

Ad annunciare la dipartita dell’artista sono stati i suoi famigliari tramite un post sulla pagina Fecebook del 73enne. Nel lungo messaggio si viene a sapere come una zanzara abbia messo Calascibetta “fuori combattimento” e di come lo stesso artista pensava fosse covid, magari una nuova variante, ma la realtà era ben diversa. Si tratta della prima vittima in Sicilia a causa del West Nile Virus. Momò Calascibetta è deceduto “dopo due mesi difficili”. 

Momò Calascibetta: il ricovero in Terapia intensiva

Come informa FanPage, Momò Calascibetta era stato ricoverato presso l’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani nel reparto di Terapia intensiva. I medici avevano intuito che l’artista fosse stato colpito dalla febbre del Nilo, ma per lui non c’è stato nulla da fare. Per la precisione, Calascibetta era stato ricoverato lo scorso 15 agosto a causa di una crisi respiratoria, in seguito le sue condizioni sono peggiorate. 

L’annuncio della morte su Facebook

In un post pubblicato sulla pagina Facebook di Momò Calascibetta è possibile leggere: “Vi sembrerà ridicolo, ma ad agosto una zanzara mi ha messo fuori combattimento” e ancora: “A me le zanzare non hanno mai fatto niente. Stavolta, però, mi sono sentito molto male … Pensavo fosse covid, magari di una nuova variante, non riconosciuta dai tamponi, ma niente: pur prendendo i farmaci del caso, la febbre non passava e la stanchezza aumentava”.

Il post è stato scritto dalla famiglia di Momò e termina affermando che lui non sia morto, ma lo è soltanto il suo corpo. L’ultimo saluto all’artista è previsto il prossimo 5 ottobre presso la sua abitazione di Marsala.