> > Morto Giuseppe Paternò: si era laureato a 99 anni

Morto Giuseppe Paternò: si era laureato a 99 anni

Paternò Giuseppe

Morto pochi mesi dopo la laurea in Scienze Filosofiche Giuseppe Paternò: a 99 anni era il laureato più anziano d'Italia

Si è spento Giuseppe Paternò, l’uomo classe 1923 che pochi mesi fa prese la laurea in Scienze filosofiche all’Università degli Studi di Palermo, diventando il laureato più anziano d’Italia all’età di 99 anni.

Due volte dottore da 110 e lode

Siciliano nato e cresciuto sul Papireto (che non smise mai di studiare), Giuseppe diventò per la prima volta dottore due anni fa: aveva 97 anni quando si è laureato con lode in Storia e filosofia. Quattro mesi fa per lui è arrivata anche la laurea magistrale in Scienze filosofiche, anche questa cum laude.

La propensione agli studi e una famiglia numerosa

Il tenero vecchietto palermitano, inquadrato ormai anche nel mondo social come il «nonno d’Italia», aveva da sempre la passione per lo studio e la cultura.

Nato però in una famiglia numerosa della Palermo degli anni Venti, non ci fu per lui molta scelta: si mise a lavorare ancora ragazzino, prima come fattorino e poi come impiegato alle Ferrovie. Ma la passione per lo studio rimase sempre salda in lui, e a trent’anni arrivò un primo piccolo grande traguardo: Giuseppe prese il titolo di geometra presso un istituto tecnico palermitano. Nel 1984, la pensione. Da quel momento non c’è stato più alcun ostacolo al suo sogno: si è buttato di nuovo a capofitto sui libri, stavolta nell’ambito che più si addice alla sua anima, quello degli studi umanistici.

E oggi, all’eternità che è propria della cultura, si accompagna il ricordo di un’anima acculturata, dei libri come della vita.