×

Natalia Chinni, svolta nelle indagini sull’omicidio: fermato un vicino di casa

I carabinieri del nucleo investigativo di Bologna hanno emanato un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti del presunto autore dell'omicidio.

Natalia Chinni

I carabinieri del nucleo investigativo di Bologna hanno emanato un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti del presunto autore dell’omicidio di Natalia Chinni. Sarebbe il vicino di casa. 

Natalia Chinni, svolta nelle indagini sull’omicidio: fermato un vicino di casa

Arriva una svolta nelle indagini per l’omicidio di Natalia Chinni, insegnante in pensione di 72 anni, che è stata trovata morta il 29 ottobre nella sua casa di Santa Maria Villiana di Gaggio Montano, in provincia di Bologna. I carabinieri del nucleo investigativo di Bologna hanno emanato un’ordinanza di custodia cautelare per gli arresti domiciliari al presunto autore dell’omicidio. Si tratterebbe del vicino di casa, da subito indagato.

Le indagini sono state coordinate dal pm Antonello Gustapane. Natalia Chinni è stata uccisa con un fucile calibro 12.

Natalia Chinni, svolta nelle indagini sull’omicidio: colpita sette volte

Natalia Chinni è stata colpita per sette volte. Per i consulenti medico legali della Procura, l’omicidio si sarebbe consumato sul luogo del ritrovamento del cadavere, dalle 5 alle 15 ore prima della scoperta del corpo della donna, trovato dal figlio che era andato a cercarla.

Il corpo della donna è stato trovato sull’uscio della sua abitazione a Santa Maria Villiana. “Natalia era una donna dolcissima, non mi capacito del fatto che possa essere stata uccisa in questo modo” ha dichiarato un’amica di famiglia a Fanpage.it.

Natalia Chinni, svolta nelle indagini sull’omicidio: l’indagato

La persona indagata e sospettata di aver effettuato l’omicidio è un cugino di primo grado della donna e vicino di casa.

Secondo quanto emerso ci sarebbero state diverse liti di vicinato. L’uomo, un ex cacciatore, è finito ai domiciliari. 

Contents.media
Ultima ora