> > Nega concerto ai russi, ucciso direttore orchestra a Kherson

Nega concerto ai russi, ucciso direttore orchestra a Kherson

Nega concerto ai russi, ucciso direttore orchestra a Kherson

Il comunicato del Ministero ucraino: "Ucciso con armi da fuoco nella sua stessa casa"

Una vera e propria esecuzione, questa la sorte di chi ha scelto di non collaborare con il regime: a Kherson, città dell’Ucraina meridionale sotto occupazione russa, il direttore della filarmonica della città Yuriy Kerpatenko è stato ucciso dai soldati di Putin nella sua stessa casa per essersi rifiutato di mettere in scena uno spettacolo il cui fine sarebbe stato regime.

La notizia è stata divulgata sui social, appena un giorno dopo il probabile fallimento della controffensiva ucraina nella regione. 

LEGGI ANCHE: Viareggio, 65enne accoltella una donna che stava litigando con sua figlia

Il comunicato del Ministero della Cultura ucraino

La tragica notizia è stata comunicata dal Ministero della Cultura ucraino tramite un post su Facebook: “Il 14 ottobre si è appreso del brutale omicidio del direttore del Kherson Music and Drama Theatre. Dopo che Kerpatenko si è rifiutato di collaborare con gli occupanti, l’esercito russo lo ha ucciso a colpi di arma da fuoco nella sua stessa casa.

Nell’intenzione degli occupanti”, continua il Ministero, “il concerto aveva lo scopo di dimostrare il cosiddetto ‘miglioramento della vita pacifica’ a Kherson.Tuttavia, il direttore d’orchestra si è categoricamente rifiutato di collaborare”.

LEGGI ANCHE: Reddito di cittadinanza, truffa da 15 milioni in un anno e mezzo: scovati 662 furbetti