> > Niente sigarette e gratta e vinci a chi ha il reddito di cittadinanza: la dec...

Niente sigarette e gratta e vinci a chi ha il reddito di cittadinanza: la decisione di un tabaccaio

Reddito di cittadinanza "discriminato" per alcuni pagamenti

“Non siamo contrari al provvedimento, sia chiaro", ma niente sigarette e gratta e vinci a chi ha il reddito di cittadinanza: la decisione di un tabaccaio

Arriva dalla provincia di Roma e dalle pagine del Messaggero la vicenda della decisione di un tabaccaio di non dare sigarette e gratta e vinci a chi ha il reddito di cittadinanza.

A Ladispoli due titolari negano il pagamento con la carta della misura per servizi considerati “non necessari”. Ecco cosa hanno detto i titolari: “Hanno il reddito di cittadinanza e si presentano qui per prendere le sigarette e i Gratta e vinci”. 

“No alle sigarette” con il reddito di cittadinanza

La coppia ha anche spiegato che quello sarebbe un uso comune, non una eccezione, in rodine alla misura voluta dal Movimento 5 Stelle.

Insomma, per loro i “percettori del bonus abbiano provato a utilizzare la loro prepagata per soddisfare i vizi del gioco e del fumo anziché acquistare generi di prima necessità”. Ha spiegatoil titolare ctando un caso: “Ricordo che ha chiesto anche un pacco di sigarette e che ha ammesso di voler pagare con la carta del reddito sostenendo che il fumo è un vizio che deve essere esaudito così come il gioco”. 

“Non siamo contrari alla misura”

E ancora: “In quel caso ci siamo opposti ovviamente. Per privacy non possiamo sapere se chi si presenta alla cassa abbia il reddito oppure no, né naturalmente possiamo chiedere i documenti, però nei casi più evidenti è giusto che la nostra categoria si opponga”. E la chiosa: “Non siamo contrari al provvedimento, sia chiaro, perché davvero molte famiglie ne hanno bisogno. Però chi è beneficiario di questo sussidio statale dovrebbe utilizzarlo per altro”.