> > "No all'abusivismo di necessità": le dure parole di De Luca sul disastro di ...

"No all'abusivismo di necessità": le dure parole di De Luca sul disastro di Ischia

Vincenzo De Luca

"No all'abusivismo di necessità": le dure parole di De Luca sul disastro di Ischia, "le persone devono capire che in alcune aree non si può abitare”

“No all’abusivismo di necessità”: le dure parole di Vincenzo De Luca sul disastro di Ischia hanno voluto mettere in risalto un aspetto della tragedia che in molti conoscono e che al momento è in doveroso secondo piano rispetto al dolore immenso per chi non c’èì più e per chi viene cercato in queste ore dopo il disastro.

Il Presidente della Regione Campania ha voluto ricordare che, in un certo senso,  ci sono anche le tragedie “incentivate”.

Le parole di De Luca sul disastro di Ischia

Il guaio storico di Ischia è proprio quello dell’abusivismo edilizio, una piaga che emerse già con le vittime degli anni scorsi, nel 2009 ad esempio, e dopo i fatti tragici del 2017. In quell’anno e dopo tre condoni l’isola aveva 60mila abitanti e 27mila domande di condono legale, il che mise alla luce un aspetto grave.

“Le costruzioni non sicure vanno demolite”

Molte delle abitazioni non erano state edificare in zone sicure o con criteri di norma. Ad ogni modo De Luca ha voluto pubblicare un post sul suo account Twitter che in queste ore sta facendo moto discutere. Ecco il testo: “Le persone devono capire che in alcune aree non si può abitare”: E ancora: “Non esiste l’abusivismo di necessità”. Poi la chiosa: “Le costruzioni nelle zone fragili dal punto di vista idrogeologico vanno demolite”.