×

Non accetta la fine della relazione, aggredisce l’ex moglie e le incendia l’auto

Non accetta la fine della relazione, aggredisce l’ex moglie e le incendia l’auto. Prima una separazione a suon di botte e poi i blitz contro il veicolo

I carabinieri arrestano un 25enne

Non accetta la fine della relazione, perciò aggredisce l’ex moglie e le incendia perfino  l’auto, motivo per cui è finito agli arresti. La triste vicenda di stalking, violenza e danneggiamanto arriva dalla provincia di Napoli, per la precisione dal comune di Giugliano.

È lì che i carabinieri dell’aliquota territoriale in forza alla stazione cittadina hanno effettuato il fermo di un 25enne del posto. L’uomo era da tempo sotto indagine per tutta una serie di episodi di vessazioni, maltrattamenti e violenza contro la sua ex moglie? 

Aggredisce l’ex moglie e le incendia l’auto: non ri rassegnava a perderla

Il motivo? Quello canonico che sempre più spesso spinge gli uomini a diventare dei veri persecutori delle persone con cui hanno avuto relazioni fisse e che a suo tempo aveva portato un ercolanese a compiere quasi un femminicidio un femminicidio.

In buona sostanza il 25enne non accettava la separazione della sua compagna di vita. E come sempre accade quando la rabbia corteggia il crimine, il giulianese aveva iniziato a tormentare la sua ex. Come? La velina dei militati lo spiega chiaramente: dapprima l’aveva picchiata più volte, poi le aveva danneggiato l’auto forandole le gomme e poi glie l’aveva addirittura data alle fiamme

Aggredisce l’ex moglie, la picchia e alla fine le incendia l’auto

Gli episodi di roghi alle auto di ex coniugi-compagni di vita sono purtroppo molto frequenti. La nota dei militari è chiara: “I carabinieri della locale Stazione, nell’ambito di indagini coordinate dalle Procura di Napoli Nord, hanno arrestato, in esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare, un 25enne del posto, ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti verso famigliari e incendio”. Poi l’elenco degli episodi criminosi successivi a quella separazione: “L’uomo, da tempo, maltrattava la donna con cui è in fase di separazione, arrivando più volte a percuoterla con schiaffi e pugni”. 

Aggredisce l’ex moglie e le incendia l’auto ma prima le aveva forato le gomme

E la chiosa è indicativa del calvario di violenze, paura e sopraffazioni che la vittima aveva dovuto subire prima di decidere di rivolgersi alla magistratura che aveva incaricato i militari con mansioni di Pg: “Non solo violenze fisiche. I militari, nel corso delle indagini, hanno inoltre scoperto che l’uomo l’8 e il 9 giugno scorsi ha forato le quattro ruote dell’auto della ex moglie e, a distanza di poche ore, l’aveva anche incendiata distruggendola completamente”.

Contents.media
Ultima ora