×

Nuova Zelanda, il Governo vuole vietare l’acquisto delle sigarette ai nati dopo il 2013

La Nuova Zelanda vuole negare l'acquisto delle sigarette a partire dai cittadini nati dopo il 2013. Si limiterà anche la nicotina nei prodotti

nuova zelanda sigarette

Il Governo della Nuova Zelanda vuole negare l’acquisto delle sigarette a partire dai cittadini nati dopo il 2013. Si limiterà anche la nicotina nei prodotti e il numero di rivenditori autorizzati.

Nuova Zelanda, il Governo vuole negare l’acquisto delle sigarette ai nati dopo il 2013

Secondo la proposta di legge, che è stata anticipata giovedì 9 dicembre, i ragazzi che nel 2027 avranno fino a 14 anni, nati quindi dopo il 2013, non potranno acquistare tabacco per tutta la loro vita. Si tratta della seconda norma più restrittiva del pianeta nei confronti dell’industria del tabacco, dopo il Bhutan, dove la vendita di sigarette è completamente vietata.

Nuova Zelanda, si limiterà la nicotina nei prodotti e il numero dei rivenditori autorizzati

Oltre a questo nel Paese si limiterà anche il numero di rivenditori autorizzati e i livelli di nicotina presente nei prodotti. Il Governo neozelandese ha stimato che l’11,6% dei cittadini di età superiore ai 15 anni fuma, una percentuale che sale al 29% tra gli adulti Maori e che 4 fumatori su 5 ha inizato prima dei 18 anni.

Nuova Zelanda, il commento della ministra associata alla Salute del Paese

Su questa proposta di legge si è espressa anche Ayesha Verrall, la ministra associata alla Salute della Nuova Zelanda: “Vogliamo essere certi che i giovani non inizino mai a fumare, per questo renderemo un reato la vendita o la fornitura ai ragazzi di prodotti al tabacco. Se non cambiasse nulla, ci vorrebbero decenni prima che il tasso di fumo dei Maori scenda al di sotto del 5%, e questo governo non è disposto a lasciare indietro nessuno.”

Contents.media
Ultima ora