×

Oblivion Show: dal teatro a Zelig e ritorno

default featured image 3 1200x900 768x576

Teatro Ciak Webank.it – Fabbrica del Vapore
Dal 30 marzo al 2 aprile 2011
ore 21.00

Gli Oblivion, rivelazione teatrale della scorsa stagione, nascono come fenomeno web: oggi si va dagli oltre novemila e seicento fans su Facebook, a più di un milione e ottocentomila visualizzazioni YouTube del video che li ha resi oggetti di culto tra il giovane popolo della rete: “I Promessi sposi in dieci minuti”.

Da fenomeno web si sono poi trasformati in una solida macchina teatrale, ottenendo, anche in versione live, un incredibile riscontro di pubblico.

Ed è la prima volta che in Italia una compagnia teatrale viene lanciata grazie al pubblico del web. Gli Oblivion hanno dimostrato che il pubblico di internet si può portare in massa a teatro e, grazie al successo del loro primo tour invernale, hanno conquistato una nuova fascia di spettatori che, affezionata alle sonorità un po’ demodé che il gruppo propone, apprezza anche la loro precisione scenica e l’ammirevole tecnica canora.

“Oblivion Show”, con la regia del genio comico Gioele Dix, è soprattutto uno spettacolo di cabaret nella sua accezione più tradizionale, che si ispira a classici come il Quartetto Cetra, ma anche ai Monty Python, a Rodolfo De Angelis e Giorgio Gaber, con un occhio sempre puntato alla modernità, all’attualità e in particolar modo alla parodia. Quella che ne emerge è un’identità artistica che ha come punti di forza il “sound” inconfondibile delle voci armonizzate, nonché una spiccata vena comica e parodistica dei testi e delle situazioni messe in scena.

Oggi gli Oblivion sono nuovamente in tour e nel frattempo sono stati arruolati nel cast di Zelig, la trasmissione in prima serata su Canale 5. Li vedremo con le loro parodie dal 21 gennaio in alcune puntate del programma condotto da Claudio Bisio e Paola Cortellesi.

BIGLIETTI

Poltronissima €. 30,00 + 3,00 prev.

Poltrona €. 25,00 + 2,50 prev.

Poltroncina €. 20,00 + 2,00 prev.

Riduzioni speciali per anziani over 65 – studenti under 25 – bambini under 14

Contents.media
Ultima ora