> > Orrore nel Vicentino, gatto trafitto alla testa da una freccia di balestra

Orrore nel Vicentino, gatto trafitto alla testa da una freccia di balestra

Il povero gatto con la freccia infissa nel cranio

Violenza nel Vicentino, dove un povero gatto è stato trafitto alla testa da una freccia di balestra scagliata pare da un residente del luogo interrogato

Orrore nel Vicentino per questo esordio del 2023, un gatto viene trafitto alla testa da una freccia di balestra.

Un barbaro ha centrato il micio al cranio e le guardie zoofile di Creazzo indagano sull’accaduto e per risalire al responsabile. Da quanto si apprende non si tratterebbe di un gesto isolato ed il Giornale di Vicenza spiega che “nei giorni scorsi, a Creazzo, un gatto è stato colpito alla testa da una freccia scagliata con una balestra”. 

Gatto trafitto alla testa da una freccia 

Le guardie zoofile Enpa di Vicenza hanno effettuato due sopralluoghi ed hanno avviato le indagini per risalire al responsabile.

Ma perché non sarebbe il primo caso? I media spiegano che “oltre al micio con una freccia piantata nella testa, ci sono state anche segnalazioni di gatti con buchi nel ventre”. I residenti hanno fornito informazioni alle guardie zoofile che avrebbero già individuato un potenziale autore, un uomo di mezza età. 

Interrogato il presunto responsabile

Non è stata ancora recuperata l’arma utilizzata e Renzo Rizzi, nel Nucleo Zoofili, ha spiegato: “Purtroppo si tratta di un tipo di balestra in libera vendita al pari di carabine o fionde speciali utilizzate sempre più spesso da persone insensibili e violente per ferire o uccidere animali di tutti i tipi”.

Il presunto responsabile è già stato interrogato. E il micio? A rischio di morte, è stato affidato a solerti cure veterinarie.