Pavia, recensione negativa: la risposta shock dell'hotel
Pavia, recensione negativa: la risposta shock dell’hotel
Cronaca

Pavia, recensione negativa: la risposta shock dell’hotel

Pavia
Pavia

Coppia israeliana lascia una recensione negativa a un hotel di Pavia. "Voi ebrei non siete mai contenti", è l'assurda risposta degli albergatori

Una coppia israeliana ha lasciato una recensione negativa a un hotel di Pavia in cui hanno soggiornato. Scioccante l’email di risposta inviata dagli albergatori. I due ospiti avevano trascorso alcuni giorni in un hotel di Certosa di Pavia. Per errore, hanno recensito negativamente l’albergo, come se non fossero stati pienamente soddisfatti dal loro soggiorno. In risposta hanno ricevuto una mail antisemita. A inviarla è stato un dipendente dell’albergo: “Voi ebrei non siete mai soddisfatti!”. Il dipendente è stato sospeso.

Polemica per una recensione negativa

“Voi ebrei non siete mai soddisfatti! Non vi lamentate quando i nazisti e i fascisti ritorneranno in Europa. C’è una ragione per questo: voi!”. Sono state queste le parole utilizzate da un dipendente di un albergo di Pavia in risposta a una recensione negativa erroneamente pubblicata da due ospiti israeliani. Una mail dagli evidenti toni antisemiti, che ha inevitabilmente infastidito non solo i diretti interessati, ma anche i colleghi e gli altri ospiti.

Si è immediatamente sollevata una polemica.

Si trattava di una recensione come tante altre, lasciata (com’è ormai di consuetudine) dopo un soggiorno in un hotel di Certosa di Pavia, vicino al capoluogo di provincia lombardo. Il giudizio dato da una coppia di turisti israeliani al proprio soggiorno ha provocato una reazione razzista da parte di un dipendente della struttura. L’episodio è stato riportato dal quotidiano israeliano Yediot Ahronot.

I protagonisti dello spiacevole episodio sono Boris e Bella Nudelman, marito e moglie che si erano goduti qualche giorno di relax presso l’hotel nel pavese, in compagnia di due amici. La coppia aveva prenotato online, tramite la famosa piattaforma Booking. Al termine del loro soggiorno è stato chiesto ai clienti di esprimere una personale valutazione circa la propria esperienza. Per sbaglio, Bella ha assegnato al soggiorno cinque stelle su dieci. In realtà, hanno raccontato i due ospiti, la loro esperienza era stata piacevole. Mai avrebbero pensato che un banale errore come questo potesse portare a tanto disprezzo.

Pavia

La risposta dell’hotel

Anziché instaurare un dialogo adulto, maturo e professionale, cercando di comprendere quale fosse il motivo che ha spinto i propri ospiti a recensire la struttura con un voto così basso, qualcuno dall’hotel ha deciso di rispondere con una mail dai contenuti tristemente antisemiti. “Voi ebrei non siete mai soddisfatti! Non vi lamentate quando i nazisti e i fascisti ritorneranno in Europa. C’è una ragione per questo: voi!”.

Bella ha raccontato di essere rimasta particolarmente scossa e allibita nel leggere quella risposta. “È stato semplicemente terribile riceverla”, ha commentato. “È stato tremendo ricevere quella mail, se ci avessero contattato per chiederci il motivo della scarsa valutazione, avremmo spiegato che si era trattato di uno sbaglio”, ha aggiunto. Dopo essere rientrata in Israele, la coppia ha subito espresso le proprie lamentate. I due hanno contattato Booking allegando la mail ricevuta e chiedendo alla piattaforma di rimuovere l’hotel dalle strutture prenotabili sul loro sito. La richiesta è stata prontamente soddisfatta. “Non tolleriamo questo genere di discriminazione”, hanno poi commentato dal portale.

Anche l’hotel pavese ha deciso di prendere i dovuti e immediati provvedimenti, scusandosi con gli ospiti. Il dipendente autore della sprezzante risposta è stato sospeso, così che possa rivolvere “i suoi problemi comportamentali”, hanno detto dall’hotel. “Niente giustifica la sua mail, indipendentemente da quale valutazione era stata assegnata dai clienti sul sito di prenotazione. Contatteremo i clienti e gli chiederemo di perdonarci, pensando a un modo per ricompensarli”, hanno fatto sapere dall’albergo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Asia Angaroni
Asia Angaroni 732 Articoli
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.