> > Pensioni, disponibile il simulatore dell'INPS "Pensami": a che età i cittadi...

Pensioni, disponibile il simulatore dell'INPS "Pensami": a che età i cittadini smetteranno di lavorare

Pensioni INPS Pensami

Si chiama Pensami ed è il simulatore online dell'INPS per calcolare le pensioni. Lo ha annunciato lo stesso ente con una nota.

A che età andremo in pensione? Questa è una delle domande che ogni lavoratore si pone almeno una volta durante il suo percorso professionale.

Ora il simulatore online rilasciato da INPS “Pensami – Pensione a misura”, sarà in grado di calcolare in modo rapido cosa ci si dovrà aspettare una volta che si smetterà di lavorare e quando ciò accadrà. Ad annunciare il rilascio del programma è la stessa INPS che in un comunicato ha spiegato in cosa consiste questa applicazione. 

Pensioni, INPS rilascia Pensami: in cosa consiste il programma

Nella nota pubblicata da INPS sul sito isituzionale ha dichiarato che: 

“È online la nuova versione del servizio Pensami – pensione a misura, il simulatore ideato per fornire una consulenza pensionistica “fai da te” e per conoscere quando e come andare in pensione cumulando tutta la contribuzione. “Pensami” permette all’utente, senza autenticazione e rispondendo a poche domande, di conoscere le principali prestazioni pensionistiche a cui potrebbe aver diritto, la data dalla quale potrebbe accedere alla pensione, le modalità di calcolo applicate e alcuni istituti per anticipare l’accesso alla pensione”.

A quale età andremo in pensione?

Chi ha 25 anni e lavora da un anno – riporta ANSA – non potrà andare in pensione prima dei 70 anni (se anticipata) a patto che si abbiano almeno 46 anni e 4 mesi di contributi alle spalle. In caso di pensione per vecchiaia l’età sale a 70 anni e sei mesi con oltre 20 anni di contributi.

Infine con meno di vent’anni di contributi, ma maggiori di 5 l’età salirà ancora, arrivando fino a 74 anni e 10 mesi. 

Per i classe 1990 l’età di pensionamento scende sensibilmente: si parlerebbe infatti di 70 anni con 20 di contributi (vecchiaia) e a riposo con anticipata 45 anni di contributi.