> > Per i mercatini di Natale adesso arriva il "regalo sospeso"

Per i mercatini di Natale adesso arriva il "regalo sospeso"

Il "regalo sospeso" ai mercatini di Natale teatini

Per i mercatini di Natale adesso arriva il "regalo sospeso", Comune, Caritas, parrocchie e commercianti uniti nel nome della solidarietà e del calore

In provincia di Chieti e per i mercatini di Natale adesso arriva il “regalo sospeso”.

A Guardiagrele prende piede una splendida iniziativa per dare calore anche a chi non può. Ma di cosa si tratta? I media territoriali spiegano che a A Guardiagrele prende piede un modo molto bello di dare amore in un periodo dell’anno in cui darlo forse è ancora più bello.

Natale, arriva il “regalo sospeso”

In cosa consiste? Nell’unire solidarietà e calore natalizio in un tutt’uno. Da quanto si apprende l’Ente mostra allestisce fino all’Epifania, all’interno del Palazzo dell’artigianato di via Roma un mercatino di Natale pieno di oggetti della tradizione locale.

Ma non è un mercatino come gli altri: non lo è perché la scelta del regalo giusto “sarà per chi non fa parte della solita cerchia di amici e parenti”. Di cosa si tratta dunque? Di un vero “regalo sospeso”, sulla scia del tradizionale “caffè sospeso” napoletano che ogni cliente lascia pagato al bar per chiunque non potesse permetterselo.

Chi ha organizzato la lodevole iniziativa

Si tratta di una iniziativa messa in piedi “in sinergia con il Comune di Guardiagrele, la Caritas, le parrocchie di Santa Maria Maggiore, San Giuseppe Artigiano e San Francesco d’Assisi”.

Assieme a questi soggetti anche tantissimi negozianti del centro storico. Ad essi potrà essere affidato un regalo che i volontari ritireranno per il 6 gennaio 2023. Bravi.