> > Picchia e umilia il marito per anni, condannata 65enne per abusi domestici

Picchia e umilia il marito per anni, condannata 65enne per abusi domestici

Glenys Downie

Picchia e umilia il marito per anni, condannata 65enne per abusi domestici: un inferno lungo 38 anni che dal 2019 era diventato ancora peggiore

Arriva dal Regno Unito  la vicenda di una donna che picchia e umilia il marito per anni e che è stata condannata  per abusi domestici: la 65enne britannica Glenys Downie era stata arrestata dopo una serie di maltrattamenti  a cui per anni ha sottoposto il marito: violenze fisiche e verbali, umiliazioni, offese e botte “a mani nude e con oggetti in casa”. 

Picchia e umilia il marito per anni

L’uomo non aveva più soldi per i cerotti ed alla fine ha denunciato la coniuge che è stata arrestata e condannata da un tribunale inglese a due anni di carcere e a un “ordine restrittivo di divieto assoluto di avvicinamento all’uomo a tempo indeterminato”. Il giudice è stato inflessibile nel citare gli episodi clou di quel calvario domestico patito dal 67enne marito, parlando i atti di “assoluto dominio”. La casa di Southampton della coppia era diventata un centro di pestaggio.

Qualche esempio? Glenys ha tirato i capelli al marito, lo ha preso a calci e pugni, lo ha colpito con un ombrello e lo ha minacciato con un coltello da cucina “in diverse occasioni nel 2020 e nel 2021”. 

“Sei un mezzo uomo subumano”

Il marito ha anche detto che sua moglie sarebbe una “manipolatrice che lo aveva ridotto in uno stato di soggezione totale”. La donna lo aveva anche chiamato “mezzo uomo”, “subumano”, vietandogli di vedere amici e familiari.

In 38 anni di matrimonio e con un peggioramento dal 2019 la vita dell’uomo era diventata un inferno. Ha chiosato il giudice: “Spero che l’esito di questo caso rassicuri le persone che stanno soffrendo in silenzio che questo abuso può essere fermato”.