Salvini di nuovo indagato per sequestro di persona | Notizie.it
Salvini di nuovo indagato per sequestro di persona
Politica

Salvini di nuovo indagato per sequestro di persona

Salvini castrazione stupro catania
Salvini castrazione stupro catania

Il Ministro dell'Interno sotto indagine per sequestro di persona sul caso Siracusa.

Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini è nuovamente indagato per sequestro di persona. Dopo il caso Diciotti si apre l’indagine su Siracusa e il Ministro si schermisce ribadendo la propria posizione: “I porti restano chiusi”.

Matteo Salvini: dalla Diciotti a Siracusa

Matteo Salvini è di nuovo indagato per il reato di sequestro di persona. L’indagine si è aperta in seguito ai fatti avvenuti a Siracusa tra il 24 e il 30 gennaio 2019. A fare l’annuncio è stato lo stesso leader della Lega, specificando che il procuratore Carmelo Zuccaro ha presentato una richiesta di archiviazione come era successo per il caso Diciotti.

La nave coinvolta, la Sea Watch 3, con a bordo 47 migranti (tra cui quindici minori non accompagnati), aveva scatenato il dissenso dei 5 stelle rispetto alla volontà di Salvini di non aprire i porti agli sbarchi. Di Maio aveva infatti chiesto la convocazione dell’ambasciatore olandese e la nave era stata alla fine scortata fino al porto di Catania.

L’associazione torinese “Lasciateci stare” e il gruppo di avvocati “Legal Team Italia” avevano poi firmato un’accusa formale a Matteo Salvini indirizzata alla Procura di Siracusa. Tra le accuse dirette al Ministro dell’Interno ci sarebbero state quella di abuso in atti d’ufficio, tortura, sequestro di persona e violenza privata.

Salvini aveva commentato il caso Sea Watch ricordando la nave Diciotti e ribadendo: “Non ha precedenti che un ministro venga processato perché ha fatto quello che ha promesso in campagna elettorale, a norma di legge ha bloccato uno sbarco di immigrati fino a che l’Europa non ha preso una decisione”.

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche