×

Elezioni europee 2019: l’affluenza registrata alle ore 12 in Italia

Sono in corso nel nostro paese le votazioni per il rinnovo del Parlamento europeo: vediamo l'affluenza alle ore 12 e i dati fino ad ora raccolti

elezioni europee

Sono in corso le votazioni per il rinnovo del Parlamento europeo: i cittadini coinvolti sono oltre 51 milioni, un numero leggermente superiore agli elettori del 2014. Nelle scorse elezioni europee, infatti, gli aventi diritto erano poco più di 50 milioni: di questi, però, si recarono alle urne solo in 28 milioni. Vediamo i dati raccolti sulla partecipazione italiana al voto, aggiornati alle ore 12. Secondo i primi dati raccolti in circa metà delle sezioni su 7.915 ha votato il 15,92% degli aventi diritto, praticamente in linea con le analoghe elezioni del 2014 (16,01%). Il Ministero ha comunicato in seguito che, pervenuti i dati di 6.584 sezioni su 7.915, ha votato il 16,51% degli aventi diritto, dato in linea con il 16,53% del 2014.

Affluenza elezioni europee 2019

L’Olanda, primo paese alle votazioni europee, ha registrato un aumento dell’affluenza rispetto alle scorse elezioni.

Si tratta del 41,2% dei cittadini in confronto ai 37% del 2014. Nella giornata di domenica 26 maggio si recheranno alle urne i cittadini di 21 paesi membri dell’Unione. La Francia alle ore 12 ha registrato il 19,26% di affluenza al voto, mentre la Romania si è fermata al 15,6% registrato alle ore 11.30. In Italia, alle ore 12, hanno votato il 15,9% degli aventi diritto: un risultato in linea con le tendenze degli ultimi anni. Nel 2014, infatti, alle ore 12 si erano recati alle urne il 16,6% degli elettori. L’Estonia, registra, invece, il 29,1% dell’affluenza. Ricordiamo che si vota fino alle 23 per eleggere i 76 eurodeputati componenti del Parlamento europeo spettanti all’Italia.

Aggiornamento: il dato definitivo per le 12 è del 16,72% degli aventi diritto al voto

Affluenza elezioni europee 2014

L’affluenza maggiore nel 2014 la registrò il Belgio, con una percentuale di votanti pari all’89%. Le ragioni di questo dato particolarmente elevato derivano dalla presenza sul territorio delle principali sedi delle istituzioni europee. Anche il Lussemburgo ottenne un’ottima affluenza per gli stessi motivi: si recarono alle urne l’85% dei cittadini, nonostante la popolazione dello stato ammonti a poco meno del numero di residenti della Basilicata. A Lussemburgo, infatti, hanno sede il Segretario Generale del Parlamento europeo e la Corte di Giustizia.

Un’affluenza paticolarmente elevata si registrò, inoltre, a Malta, che con il 74% di votanti si piazzò al terzo posto in Europa per numero di cittadini alle urne.

Segue la Grecia, con il 59% e poi l’Italia che registrò un’affluenza pari al 57% degli aventi diritto. Infine, il risultato più basso si registrò in Slovacchia, dove i cittadini che si recarono alle urne furono solo il 13%.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Caricamento...

Leggi anche