×

Haters contro Emma Marrone, Salvini: “Le manderò dei fiori”

Matteo Salvini prende le distanze da quegli haters, apparentemente sostenitori leghisti, che hanno attaccato Emma Marrone dopo l'annuncio del tumore.

Emma Marrone Matteo Salvini

Dopo che Emma Marrone ha annunciato una recidiva del tumore che l’aveva colpita qualche anno fa, su Facebook alcuni utenti con profili apparentemente legati alla Lega (anche se molti sembrano sostenitori fake) hanno attaccato la cantante salentina. In sua difesa Matteo Salvini.

Gli haters contro Emma Marrone

“Gli haters che stanno attaccando Emma Marrone si devono soltanto vergognare. Emma è una grande artista. E per la sua battaglia personale merita solo affetto e sostegno, non la cattiveria di chi odia” scrive sui social Matteo Renzi, commentando gli attacchi che la cantante ha ricevuto da alcuni sostenitori della Lega.

“Emma Marrone… impegnata a combattere la malattia… forse non avrà tempo per insultare Salvini” si leggeva per esempio in uno di questi post.

In realtà molti di questi profili sembrano solo dei fake, creati magari proprio per generare polemica attorno a determinati temi.

Già una volta Matteo Salvini si era schierato al fianco dell’ex vincitrice di Amici, dopo che il consigliere comunale leghista di Amelia, Massimiliano Galli aveva insultato Emma Marrone, rea di aver preso posizione contro la politica dei porti chiusi nel corso di un suo concerto, dichiarando: “Faresti bene ad aprire le tue cosce facendoti pagare per esempio”.

Salvini: “Le manderà dei fiori”

Il consigliere era stato espulso mentre il leader del Carroccio aveva chiarito: “Galli ha detto un’idiozia, spero di riuscire ad andare a vedere un concerto di Emma Marrone“. Anche a seguito dei post degli haters, che si sono scatenati dopo che Emma Marrone ha annunciato una recidiva del suo passato tumore, Matteo Salvini ha quindi ribadito: “Mi piacciono le canzoni di Emma Marrone, andrei ad un suo concerto, a prescindere dalle idee”.

A SkyTg24 ha quindi aggiunto: “Anzi, le faccio un grosso in bocca al lupo. Le manderò un mazzo di fiori”.

Contents.media
Ultima ora