×

Sondaggi: centrodestra oltre 50%, nella maggioranza cresce Italia viva

La coalizione di centrodestra unita a Cambiamo! sfonda il 50% dei consensi, mentre continua la discesa della maggioranza di governo.

sondaggi politici centrodestra
sondaggi politici centrodestra

Il centrodestra vola nei sondaggi politici e supera la soglia del 50%: secondo le ultime rilevazioni, inoltre, la Lega arriva al suo massimo storico (34,1%) e si conferma come primo partito. La maggioranza di governo, invece, precipita e soprattutto M5s perde quasi due punti percentuali. Bene infine Italia viva, la nuova formazione guidata da Matteo Renzi che continua a crescere. Il sondaggio, quindi, fa emergere un trionfo del centrodestra iniziato dalle elezioni regionali in Umbria e destinato a durare ancora a lungo. Vediamo i dettagli.

Sondaggi politici: centrodestra sfonda 50%

Lo scenario che va delineandosi dopo le elezioni regionali in Umbria vede un centrodestra unito molto forte che riesce a sfondare il 50% delle preferenze. Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Cambiamo! raggiungono insieme più della metà dei consensi degli italiani.

La Lega, inoltre, raggiunge il suo massimo storico e si discosta nettamente dagli altri partiti: il partito di Matteo Salvini guadagna il 34,1%. Tendenza opposta, invece, per la coalizione di governo: il Pd, infatti, perde lo 0,5% e si ferma al 17,5% dei consensi. M5s, invece, scende di quasi due punti passando dal 18,2% della scorsa settimana al 16,8%. L’unica forza di maggioranza a crescere è il partito di Matteo Renzi: Italia viva raggiunge il 6%.



Un’evidenza particolare della rilevazione di Swg mette in risalto il lievissimo calo di Fratelli d’Italia (0,1%) rispetto alla crescita esponenziale dei predenti sondaggi. Giorgia Meloni si attesta comunque all’8,9% seguita da Forza Italia, in crescita, al 6,2%.

L’impatto sulla manovra

Secondo un sondaggio realizzato da Ipsos, la preoccupazione maggiore per gli italiani è che la prossima manovra possa far aumentare le tasse. Il 37% degli intervistati ritiene che la tassazione aumenterà, mentre solo il 21% è convinto di risparmiare qualcosa.

A tale riguardo si è espresso Matteo Salvini: “Questa manovra economica – ha detto il leader leghista – impoverisce l’Italia.

Il governo è caduto perché la Lega voleva un forte taglio delle tasse con la flat tax al 15%. I Cinque Stelle ci hanno detto di no, e infatti la tassa piatta è sparita insieme alla pace fiscale dall’orizzonte del governo, e questi stanno tassando anche l’aria che respiriamo“.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche