×

Scontro Salvini-Azzolina su tesi copiata: “Si vergogni e vada a casa”

Condividi su Facebook

Matteo Salvini accusa la ministra Lucia Azzolina di ver copiato la tesi di laurea, ma lei si difende e attacca duramente il leader leghista.

azzolina salvini
azzolina salvini

Scontro a distanza tra l’ex vicepremier Matteo Salvini e la neo ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina: il tema in discussione è la tesi di laurea di quest’ultima. Infatti, con un duro attacco contro la donna, Salvini dichiara che “fare peggio del ministro Fioramonti sembrava impossibile. E invece Azzolina ci stupisce”. Il neo ministro, secondo il leghista, avrebbe copiato “le tesi di laurea”. Ma Azzolina non si lascia intimidire e replica al leghista: “(Salvini ndr.) Non ha mai studiato”.


Scontro Azzolina-Salvini sulla tesi

Arriva via Twitter il commento di Matteo Salvini contro la neo ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina. “Un ministro così non ha diritto di dare (e fare) lezioni – tuona il leghista -. Roba da matti. Si vergogni e vada a casa“. Il tema di discussione è la tesi che Lucia Azzolina ha consegnato all’ateneo di Pisa per l’abilitazione all’insegnamento nel 2010.

Secondo il leghista (sostenuto dalla deputata Giorgia Latini) Azzolina avrebbe effettuato “copia e incolla” da testi specialistici senza citare le fonti.

Ma Azzolina replica e si difende a gran voce: “Salvini? Non ha mai studiato in vita sua…” E rincara la dose dicendo ancora a Salvini: “Non fatevi prendere in giro: non è né una tesi di laurea né un plagio né nulla di simile. Ho sentito tantissime sciocchezze in queste ore. D’altra parte, non mi stupisce mica che Salvini non sappia distinguere una tesi di laurea da una tesi di fine relazione di tirocinio Ssis”.

Nella stessa direzione di Salvini anche la deputata leghista Latini, che fa eco al leader del Carroccio: “Chiederemo al ministro di venire subito in Aula a riferire e di rassegnare immediate dimissioni, come già in passato hanno fatto i suoi omologhi in altri Paesi, perché gli italiani e il mondo della scuola meritano rispetto e verità”.

Riccardo Molinari, invece, si chiede spiegazioni sul silenzio calato all’interno di M5s sul caso Azzolina: “Che dice il Movimento 5 Stelle in merito alle rivelazioni di stampa che accuserebbero di plagio la loro ministra Azzolina? Perché è calato il silenzio, oggi, nel partito che ha sempre gridato allo scandalo e additato, Azzolina in primis, come mostri gli avversari politici nel nome della trasparenza e dell’onestà? Se ha qualcosa da dire Azzolina lo dica, altrimenti chieda scusa e si faccia da parte“.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche