×

Assessore di Milano: “Una follia i runner con la mascherina”

L'utilizzo della mascherina anche per i runner preoccupa l'assessore allo sport di Milano che ora chiede chiarimenti dalla regione Lombardia.

milano runner mascherina
milano runner mascherina

Massimo Scarinzi, assessore municipale di Milano ritiene rischioso per la salute dei runner l’utilizzo della mascherina, e fa appello alla giunta ffinché venga modificata l’ordinanza della Regione Lombardia. Correre con la mascherina creerebbe un aumento della Co2 tossica per l’organismo umano e che può alla lunga danneggiare il corpo degli sportivi.

Assessore Milano: “Runner senza mascherina”

Far indossare la mascherina ai runner è una follia, rischiano una crisi respiratoria“, così ha affermato l’assessore di Milano Massimo Scarinzi riferendosi alla normativa che dal 4 maggio obbligherà gli sportivi ad indossare comunque la mascherina all’aperto.

L’assessore alle Attività produttive e lavoro, commercio e sport del Municipio 3 di Milano ha invitato la giunta a ridiscutere nella normativa: “L’ultima ordinanza di Regione Lombardia prevede che i runners debbano correre con la mascherina: una soluzione che non è semplicemente scomoda ma che può produrre crisi respiratorie ai corridori”. Regione Lombardia intervenga per esentare i runners dall’indossare la mascherina durante l’attività sportiva nei luoghi preposti “.

Preoccupazione fra i runner

Il provvedimento attuato dalla regione Lomabrdia sta preoccupando l’intera categoria di runner e sportivi che temono seri effetti negativi al proprio organismo. Come spiegato dai medici, infatti, l’utilizzo della mascherina protegge dal virus se stesso e gli altri, ma blocca l’emissione dell’anidride carbonica tra naso, bocca e la mascherina stessa.

Questo porta inevitabilmente ad una reimmisione della co2 al proprio corpo al posto dell’ossigeno che può portare alla crisi respiratoria. In attesa di eventuali nuove indicazioni dalla Regione, i runener stanno già archittettando soluzioni originali come scaldscolli molto alti o mascherine chirurgiche sottilissime per il campio Co2-ossigeno.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora