×

Proroga dello stato di emergenza, Bassetti contrario: “Reparti Covid quasi vuoti”

Sulla proroga dello stato di emergenza Matteo Bassetti si è dichiarato contrario. Il medico ha dichiarato che i reparti Covid sono quasi vuoti.

Matteo Bassetti

Sulla proroga dello stato di emergenza Matteo Bassetti si è dichiarato contrario. Il medico ha dichiarato che i reparti Covid sono quasi vuoti e di conseguenza non reputa necessario prolungare lo stato di emergenza.

Proroga dello stato di emergenza: Matteo Bassetti è contrario

Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie Infettive dell’ospedale San Martino di Genova, ha commentato le polemiche nate a causa della possibilità di una proroga dello stato di emergenza, che dovrebbe scadere a fine luglio. “La situazione di emergenza era legata ai ricoveri in ospedale, che in qualche modo ci hanno portato a bloccare il Paese. Oggi non mi pare che ci sia una situazione particolarmente importante negli ospedali, i reparti Covid sono quasi deserti.

Mantenere l’emergenza in un momento in cui la situazione epidemiologica è nettamente migliorata, non mi sembra un bel messaggio al Paese e al mondo” ha dichiarato il medico.

Se poi dobbiamo mantenere lo stato di emergenza perché non si sa come pagare gli operatori sanitari assunti per la pandemia, mi domanderei perché non siamo stati in grado di assumerli in 15 mesi. Non impariamo mai la lezione, in questi mesi l’Italia non è stato in grado di stabilizzare le risorse umane per far fronte alle emergenze.

Non è un bel segnale” ha aggiunto Bassetti.

Proroga dello stato di emergenza: Bassetti sulle mascherine

Per quanto riguarda l’obbligo di mascherine all’aperto, Matteo Bassetti ha dichiarato che secondo lui andrebbero tolte subito perché non ha più senso indossarle. Mezza Europa sta togliendo l’obbligo, ma in Italia non è ancora stato tolto. “Quando i francesi e i tedeschi chiudevano, qui in Italia si diceva che dovevamo chiudere pure noi, e ora che in Francia tolgono la mascherina all’aperto? Il silenzio, noi continuiamo imperterriti.

É incredibile la chiusura del ministro della Salute e dei suoi consulenti” ha dichiarato il medico.

Pensare che la gente possa portare la mascherina all’aperto con 35 gradi centigradi obbligatoriamente in qualche contesto è sbagliato e non utile. L’obbligo va tolto ora e non dal 15 luglio: rischiamo di far male, la gente non ne può più e poi se dovrà tornare a usarla vedrà questo dispositivo come qualcosa di imposto in modo ideologico” ha aggiunto Bassetti.

Proroga dello stato di emergenza: Bassetti sulle varianti

Matteo Bassetti ha parolato anche delle varianti del virus, che continuano a preoccupare. Secondo l’esperto dovrebbero evitare di terrorizzare la gente, in quanto il virus è continuerà a mutare. “Le varianti vanno tenute sotto controllo con la sorveglianza ed è necessario vaccinare con due dosi quante più persone possibile” ha aggiunto il medico, che ha definito le varianti del virus come “la migliore pubblicità per i vaccini. Appena si trova una variante esce uno studio che dice che i vaccini coprono anche quella mutazione“.

Contents.media
Ultima ora