×

Quali strumenti utilizzare per curare il proprio giardino?

Dedicarsi al giardinaggio può essere un'attività divertente e rilassante, a patto di disporre degli strumenti giusti per curare il giardino.

strumenti per curare il giardino

Prendersi cura di un giardino può sembrare complicato, proprio per questo, spesso si chiede a professionisti di occuparsene. Tuttavia, dedicarsi al giardinaggio può essere un’attività davvero rilassante e stimolante per trascorrere qualche ora di relax o semplicemente per poter ammirare i risultati della propria fatica. Ovviamente, anche i più inesperti necessitano di utilizzare strumenti giusti affinché il risultato ottenuto sia impeccabile, ed è fondamentale acquistare strumenti di qualità, come ad esempio i prodotti Efco.

Decespugliatore

Il decespugliatore serve a falciare l’erba del giardino oppure adiacente ad un orto. Ne esistono di diverse tipologie, con differenti caratteristiche tecniche a seconda dell’utilizzo che se ne vuole fare. Pertanto è necessario scegliere il modello in modo adeguato: è inutile, ad esempio, scegliere un decespugliatore molto potente e grande di cilindrata per un giardino piccolo, ma ne basterà uno elettrico a filo. Il decespugliatore a scoppio, invece, è più indicato per un prato di media grandezza, ma in alternativa se ne può utilizzare anche uno a batteria con una buona autonomia.

Per l’erba più folta, che non viene tagliata spesso, ne occorre sicuramente uno a lama, così come per tagliare piccoli arbusti. In ogni caso, è fondamentale scegliere decespugliatori con una comoda impugnatura, e all’altezza giusta, in modo da poter svolgere tutti i lavori in comodità.

Trattorino per giardino

Il trattorino per giardino è, come si può facilmente intuire dal nome, un trattore di piccole dimensioni che può essere impiegato in terreni poco estesi, come un giardino, appunto. Date le esigue dimensioni, anche la potenza è ridotta. In genere l’utilizzo di questo attrezzo è per tagliare l’erba in maniera pratica. Alcuni trattorini sono dotati di un sacco che raccoglie l’erba tagliata, mentre altri sono capaci di sminuzzarla talmente finemente da renderla utilizzabile anche per concimare il giardino stesso.

Come ogni altro strumento per il giardino, per scegliere il trattorino per giardino giusto, è necessario considerare le dimensioni del giardino e le caratteristiche dello stesso, come la presenza di molte aiuole, alberi e cespugli, che potrebbero rendere l’utilizzo di questo strumento piuttosto complicato. Inoltre, bisogna comprendere il tipo di taglio preferito, tra quello con lama e quello elicoidale: nel secondo caso si ottiene un effetto simile ad un tappeto, come quello di un campo da golf.

Atomizzatore a spalla

L’atomizzatore è uno strumento utilizzato per nebulizzare sostanze liquide sulle piante. Infatti, il materiale inserito nell’atomizzatore viene inserito sotto forma di liquido ad alta pressione all’interno di un anello di distribuzione, dotato di diverse lance di atomizzazione. Il liquido fuoriesce, poi, sotto forma di piccole gocce che evaporano in fretta a contatto con l’aria. Esistono diversi tipi di atomizzatori, ma in genere quello che viene utilizzato maggiormente per giardini, frutteti e vigneti è quello a spalla, molto comodo perché si utilizza mediante uno zaino che bilancia il peso dello strumento e un’impugnatura con i comandi. In genere il “raggio d’azione” di questo strumento è fino a 10 metri, pertanto si rivela essere il migliore per la cura del giardino, specialmente per disinfestare l’area.

Soffiatore

Il soffiatore è un attrezzo da utilizzare per pulire il giardino in autunno, quando cadono le foglie. Si tratta di uno strumento che sostituisce la ramazza ed il rastrello sulle superfici più estese, in quanto più pratico e veloce degli strumenti manuali.

L’utilizzo principale del soffiatore è nei parchi delle città, dove i soggetti preposti alla manutenzione dell’area lo utilizzano per cumulare le foglie prima del passaggio della spazzatrice, ma da diversi anni è diventato uno strumento comune anche per giardini e terrazzi fino a 200 mq, in quanto consente di radunare le foglie in pochi minuti in un’unica zona, per poi raccoglierlo in tutta comodità oppure per realizzare il concime per il giardino.

Contents.media
Ultima ora