> > Referendum costituzionale, nessuna interferenza russa

Referendum costituzionale, nessuna interferenza russa

referendum costituzionale

Referendum costituzionale, smentito Joe Biden, ex vicepresidente USA, che alcuni giorni fa aveva denunciato l'interferenza russa nel voto italiano.

La nostra intelligence, in seguito alle dichiarazioni dell’ex vicepresidente USA Joe Biden, ha affermato che non ci sarebbero prove di un’interferenza russa nel voto del referendum costituzionale.

Secondo le voci messe in giro, la Russia avrebbe aiutato e sostenuto la Lega e il Movimento 5 Stelle contro Matteo Renzi. Ma i direttori di Aisi e Aise hanno smentito tutto al Copasir.

Referendum costituzionale falsato

Allo stato attuale delle cose, non risulta una ingerenza russa nella campagna sul referendum costituzionale, come aveva denunciato qualche giorno fa l’ex vicepresidente Usa, Joe Biden. Ad affermare ciò, sono stati i direttori dei Servizi Aisi e Aise, Parente e Manenti, al Copasir.

Da parte dell’Intelligence italiana, c’è un attento monitoraggio riguardo al rischio di ingerenze russe e non solo. Ad oggi non sono state riscontrate evidenze che si siano verificate interferenze russe sul voto del dicembre scorso, a favore di Lega Nord e Movimento 5 Stelle.

referendum costituzionale

Risposta M5S

Ovviamente, i benificiari di questo, al momento, false interferenze russe hanno smentito prontamente quanto detto dal vicepresidente di Barak Obama. Su Facebook, il Movimento 5 Stelle aveva scritto: “Bisogna saper perdere. E soprattutto bisogna rispettare il voto. Un anno fa l’allora governo americano e quello italiano puntarono sulla vittoria del Sì al referendum. Oggi Biden dice che è colpa della Russia, come dice che è colpa della Russia se Trump ha vinto e il suo partito ha perso.

Biden si spinge oltre e dice che la Russia sta aiutando il MoVimento 5 Stelle. L’ex vicepresidente USA non porta nessuna prova. Questo è inaccettabile”.

Poi il post di Facebook prosegue: “Gli italiani se ne fregarono altamente delle loro indicazioni, andarono a votare in massa e salvarono la Costituzione da una riforma scriteriata. Noi girammo tutta l’Italia per mesi per denunciarne i pericoli, come testimonia questa foto e come ognuno di voi ricorderà.

Una sconfitta bruciante da cui ancora non si sono ripresi. Come chi non sa perdere cercano scuse inverosimili come giustificazione. Oggi Biden dice che è colpa della Russia, come dice che è colpa della Russia se Trump ha vinto e il suo partito ha perso. Biden si spinge oltre e dice che la Russia sta aiutando il MoVimento 5 Stelle in vista delle prossime elezioni. L’ex vicepresidente USA non porta nessuna prova a supporto delle sue tesi e questo è singolare, vista l’enormità delle accuse. Questo è inaccettabile e francamente queste insinuazioni hanno stufato”.

Salvini e Renzi

Matteo Salvini aveva invece reagito definendo il tutto una fake news. Secondo il leader di Lega Nord, l’ex premier Renzi ha perso per il buon senso degli Italiani, non perché imposto da Putin.

Renzi, prevedibilmente, ha usato invece toni diversi verso quanto affermato da Joe Biden. Rivolgendosi ai membri del Movimento 5 Stelle, ha affermato che sono sempre contenti quando c’è da gridare al complotto, vero o presunto.