×

Regole Super Green Pass: cosa fare dal 6 Dicembre

Le Regole del Super Green Pass: cosa c'è da sapere

regole super green pass

Da lunedì 6 Dicembre 2021 (e fino al 15 Gennaio 2022) gli italiani dovranno abituarsi alle regole del Super Green Pass. Il Governo ha preso questa decisione per cercare di rallentare il più possibile i contagi da Covid-19 anche nella sua ultima variante, la Omicron.

Importante subito sottolineare come dal 6 Dicembre il Friuli Venezia Giulia e il Trentino Alto Adige passeranno in zona gialla, mentre il resto d’Italia resterà in zona bianca.

Regole Super Green Pass

Il Green Pass si sdoppierà. Da una parte ci sarà quello rafforzato, rilasciato solo alle persone vaccinate o guarite; dall’altro ci sarà quello base rilasciato a chi si sottopone a un tampone molecolare (valido per 72 ore) o antigenico (valido per 48 ore).

Chi possiede già un Green pass valido per vaccinazione o guarigione non deve scaricare una nuova Certificazione perché sarà l’app Verifica C19 a riconoscerne la validità.

Andando nel dettaglio, il Green pass base, ottenuto anche con tampone, sarà necessario per prendere mezzi di trasporto come la metropolitana, autobus e treni regionali. Le uniche eccezioni sono rappresentante dai soggetti con meno di 12 anni o esenti dalla campagna vaccinale.

Il Super Green Pass non sarà necessario per le persone che necessitano di viaggiare localmente, eccetto nel caso degli impianti di risalita sulle piste da sci: in quella circostanza sia in zona bianca sia in zona gialla è richiesto il Green Pass semplice, mentre in zona arancione il Super Green Pass.

Anche gli italiani che si trovano in zona bianca dovranno adottare il Super Green Pass. Per poter accedere a locali come bar e ristoranti al chiuso, impianti sportivi, spettacoli, feste, discoteche e cerimonie pubbliche servirà il vaccino, per andare sul luogo di lavoro basterà il tampone.

Regole Super Green Pass negli Hotel

Non sarà obbligatorio avere il Super Green Pass per accedere agli Hotel o per consumare i pasti in albergo.

Per gli ospiti in Hotel è sufficiente avere il Green pass base. Allo stesso modo, ricorda Federalberghi, coloro che soggiornano in un Hotel possono tranquillamente accedere alla sala ristorante, al bar, al centro benessere e alla piscina esibendo la certificazione verde semplice.

Regole Super Green Pass: l’uso delle mascherina

Nel periodo in cui saranno in vigore le regole del Super Green Pass resta obbligatorio l’utilizzo delle mascherine al chiuso. Tuttavia molte città stanno reinserendo l’obbligo di indossarle all’aperto durante il periodo Natalizio nelle vie più affollate.

Coloro che hanno avuto il Covid da meno di 6 mesi o si sono sottoposti a vaccinazione entro i 12 mesi precedenti non avranno nessuna limitazione per accedere a spettacoli ed eventi sportivi, alle cerimonie e ai ristoranti in zona gialla. Resta l’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto.

Nell’eventualità che una zona passi da bianca ad arancione non scattano restrizioni e limitazioni, ma solo chi possiede il Green Pass rafforzato può accedere ai locali. Gli italiani che hanno aderito alla campagna vaccinale (anche senza la terza dose) o sono guariti dal Covid potranno accedere a tutti quei locali e servizi anche se dove si abita diventa zona gialla o arancione. Diverso il discorso se la zona diventa rossa: in quel caso le limitazioni sugli spostamenti e le chiusure coinvolgeranno tutti, non solo i No Vax.

LEGGI ANCHE: Super green pass, Crisanti: “Ragionevole, ma il vero problema è la gente in giro con tamponi rapidi”

Regole Super Green Pass: controlli e multe

Come già avveniva per il green pass base, all’interno delle attività spetterà ai gestori controllare il possesso, da parte del cliente, del certificato necessario ad accedere. Per i trasgressori che accedono agli esercizi senza possedere o fornire il pass sono previste multe dai 600 ai 1.500 euro. In caso di mancato controllo del certificato, i gestori rischiano invece una sanzione che va da 400 a 1.000 euro e nel caso di multe per più di tre giorni il locale è inoltre passabile di chiusura fino a dieci giorni.

Sul trasporto pubblico, per salire sul quale è sufficiente il green pass base, sarà decisivo per le verifiche l’aiuto degli enti gestori che dovranno contribuire, attraverso il proprio personale addetto alle verifiche in possesso della qualifica di incaricato di pubblico servizio, a verificare che tutti i passeggeri siano guariti, vaccinati o negativi.

Contents.media
Ultima ora