> > Renzi sul caso banche: " Il PD ha ragione, i pasticci su Etruria e Ferrara no...

Renzi sul caso banche: " Il PD ha ragione, i pasticci su Etruria e Ferrara non li abbiamo fatti noi "

Renzi

Renzi, parla su Bankitalia. Dopo due anni, il PD esce a testa alta: i casi Banca Etruria e Banca di Ferrara non vedono responsabilità del gruppo politico

Renzi: le dichiarazioni sul caso banche ai microfoni di Radio Capital.

La commissione d’inchiesta avrebbe dato ragione al PD, dimostrando come non fosse il partito il problema reale. A quanto pare, ” qualcosa non ha funzionato “: queste sono state alcune delle dichiarazioni di Matteo Renzi a Circo Massimo. Ai microfoni di Massimo Giannini e Jean Paul Bellotto, Renzi affronta il tema Boschi e discute la posizione di Ignazio Visco, governatore di Banca d’Italia. In chiusura alcune rispose sul caso naziskin a Como e sul tema biotestamento.

Renzi, banche e PD

Il segretario del PD non gioisce, ma chiosa su quanto il tempo si sia rivelato prezioso nel dare ragione al partito. Renzi ha ribadito come il Partito Democratico esca a testa alta dopo oltre due anni dalla faccenda Bankitalia. Nessun pasticcio, ma una battaglia che è stata condotta dati alla mano e senza favoritismi e e interessi personali, questo è quanto ha sottolineato il segretario ai microfoni di Radio Capital.

Caso Boschi

Sul caso della sottosegretaria Maria Elena Boschi, Renzi chiarisce: il procuratore di Arezzo, Roberto Rossi ha sottolineato che non c’è nessun profilo pensale sul padre di Boschi. Contrariamente a quanto emerso in principio, A Pierluigi Boschi, ex vicepresidente di Banca Etruria non sono da imputare responsabilità che peserebbero invece su Bankitalia. La vicenda da il via alle numerose querele che avranno seguito al discorso di Boschi in Parlamento.

La vicenda Banca Etruria, aggiunge Renzi, è stata un grande alibi per deviare l’attenzione dalle numerose famiglie e risparmiatori che erano stati truffati dagli stessi manager che avevano la responsabilità di tutelarli.

Renzi

Renzi su Visco

Se il PD e Maria Elena Boschi escono puliti per il caso banche, la responsabilità secondo le dichiarazioni di Renzi è da imputare invece a Ignazio Visco, governatore di Banca d’Italia riconfermato nonostante la mozione dei democratici. Il governatore dovrà spiegare perché ha fallito prima con Ferrara e poi con Arezzo. Per lui non sarà una nottata tranquilla, ha dichiarato il segretario che ha appreso la notizia mentre si trova in giro per il Piemonte. Il segretario ha aggiunto che spetta ora alla commissione capire di chi siano le colpe e appurare chi ha fallito e chi no.

Irruzioni

I commenti conclusivi sono riservati ad un fatto recente e ad un tema caldo della politica di quest’ultimo periodo. In merito alla recente irruzione da parte di naziskin in un centro pro migranti a Como, Renzi ribadisce la sua ferma condanna. Il segretario ha aggiunto come tra tutte le forze politiche ci dovrebbe essere coesione nella lotta a questo genere di atti violenti. In risposta alle accuse di Salvini e Meloni, il PD organizzerà il 9 dicembre una manifestazione a Como contro il nazismo.

Biotestamento e cittadinanza

Nonostante una delle tematiche più dibattute e controverse sia lo Ius Soli, Renzi ad oggi ritiene che il biotestamento abbia più possibilità. Il segretario ha dichiarato che questo non implica che la questione cittadinanza venga accantonata: il partito ha più volte lavorato su questa proposta. Il PD attende un confronto con il M5s, per cercare di far sì che la discussione arrivi a qualcosa di concreto. Nelle intenzioni de segretario c’è il fatto di rendere migliori gli ultimi mesi dei malati.