×

Riapertura di palestra e piscine: tutte le regole valide dal 15 maggio e dal 1 giugno

Tutte le regole valide dal 15 maggio e dal 1 giugno riguardo la riapertura delle palestre e delle piscine. Le decisioni del Governo.

palestra

Piscine e palestre vanno finalmente verso la riapertura. Ci saranno nuove regole a partire dal 15 maggio e dal 1 giugno, per la riapertura in sicurezza di queste attività. Il governo ha dato il via libera al protocollo sullo sport.

Riapertura palestra e piscine: date e decisioni del Governo

Il Governo ha concesso il via libera al protocollo sullo sport. Il Comitato tecnico scientifico lo ha approvato e si inizia finalmente a pensare alla riapertura delle palestre e delle piscine. Ci saranno diverse regole che i gestori e i clienti dovranno rispettare per consentire questa riapertura in totale sicurezza da entrambe le parti. La riapertura delle piscine all’aperto è prevista per il 15 maggio, mentre le palestre potranno ricominciare ad aprire le porte ai clienti a partire dal 1 giugno.

In tutti i luoghi in cui si praticherà sport di qualsiasi tipo dovrà essere mantenuto per 14 giorni l’elenco di tutti i clienti.

Riapertura palestra e piscine: le regole dentro e fuori dall’acqua

Le regole da seguire sono molto chiare e servono per evitare la diffusione dei contagi. Per quanto riguarda le piscine, all’ingresso verrà misurata la temperatura. Dentro la vasca bisognerà mantenere una distanza di 7 metri quadri, mentre fuori dovranno esserci almeno 10 metri quadri per ogni ombrellone.

La sistemazione di sdraio e lettini dovrà essere effettuata con percorsi dedicati per garantire il distanziamento di 1,5 metri tra le persone che non appartengono allo stesso nucleo familiare. Durante il bagno è vietato soffiarsi il naso oppure fare pipì, per cui i bambini molto piccoli dovranno indossare obbligatoriamente un pannolino.

Riapertura palestra e piscine: le regole per l’allenamento

Per quanto riguarda le palestre bisognerà indossare sempre la mascherina, fino al momento di iniziare l’attività e la distanza dovrà essere di 2 metri. Sarà obbligatorio misurare la temperatura all’ingresso e differenziare i percorsi di entrata e uscita. Per i bambini non potrà esserci più di un accompagnatore. Dovranno essere usati i propri tappetini, altrimenti dovranno essere igienizzati ad ogni sessione di allenamento. Tutti dovranno arrivare già vestiti in modo adeguato per lo svolgimento delle attività o in modo tale da usare solo gli spazi comuni per cambiarsi. Dovranno essere tutti muniti di buste sigillanti per la raccolta dei rifiuti potenzialmente infetti. Se l’attività sportiva viene svolta all’aperto, la distanza potrà essere solo di un metro.

Contents.media
Ultima ora