×

Ricciardi: “Obbligo vaccinale e green pass fino al 2023, a ottobre rischio crescita contagi”

Secondo Ricciardi è fondamentale mantenere green pass e obbligo vaccinale per tutto l'anno per evitare il riaccendersi dell'epidemia.

ricciardi polemico covid

Il consulente del Ministero della Salute Walter Ricciardi ha espresso la necessità di mantenere il vigore l’obbligo vaccinale e l’utilizzo del green pass fino al 2023: non si deve pensare che l’emergenza sia finita perché abbassare le difese rende possibile un ritorno di fiamma dell’epidemia.

Ricciardi sul green pass

Intervistato da Repubblica, l’esperto ha spiegato che il virus non scomparirà ma costituirà una nuova malattia che si è aggiunta all’influenza. Anche se i risultati raggiunti sono soddisfacenti, non bisogna infatti pensare che sia tutto finito: il Covid continua a circolare ed è importante mantenere ancora alta l’attenzione per evitare un brusco ritorno dell’epidemia. Per questo secondo lui va mantenuto l’obbligo vaccinale, funzionale ad evitare un colpo di coda a causa dei 5 milioni di non vaccinatiche tengono alto il numero dei morti e per i quali il virus resta molto temibile“.

Allo stesso modo serve ancora la certificazione verde, che per lui deve rimanere uno dei due perni della nuova normalità insieme alle vaccinazioni. “Se la togliamo siamo a rischio, sarebbe la terza volta che facciamo lo stesso errore e il terzo anno in cui pensiamo che tutto sia finito e ci troviamo con la curva che risale“, ha evidenziato.

Ricciardi sul green pass: “Da mantenere fino alla fine dell’anno”

Di qui la sua conclusione: “Per tutto questo 2022, obbligo e green pass vanno mantenuti perché siamo ancora in un anno di passaggio“. Va inoltre visto cosa succederà ad ottobre per capire se il virus si ripresenterà e con quale veemenza e avere già attivi gli strumenti che permettono di combatterlo nel modo più efficace.

Contents.media
Ultima ora