×

Riscatto della laurea a fini pensionistici, come funziona il simulatore online dell’Inps

Per poter aumentare l'anzianità contributiva anche nel 2021 sarà possibile procedere per il riscatto della laurea. Ecco le informazioni si come fare

Come procedere per il riscatto della laurea

Il riscatto della laurea permette alle persone laureate di recuperare gli anni trascorsi a studiare, col fine di andare in pensione prima rispetto all’anzianità lavorativa. Ecco come ed entro quando richiedere il riscatto della laurea.

Riscatto laurea: in cosa consiste

Il riscatto della laurea è il meccanismo creato dall’INPS col fine di inserire negli anni necessari per il conseguimento della pensione quelli trascorsi studiando per ottenere un titolo di studio, che sia un diploma di laurea o a un titolo equiperato.

Il riscatto degli anni di laurea consente quindi di aumentare l’anzianità contributiva, la quale serve per accedere ai trattamenti pensionistici. Inoltre il riscatto fa anche innalzare il montante contributivo su cui calcolare l’importo dell’assegno di pensione.

Riscatto laurea: chi può richiederlo

Il riscatto della laurea è condizionato dall’aver ottenuto un diploma di livello universitario.

Nello specifico, i titoli riconosciuti sono i diplomi universitari di corsi della durata non inferiore ai due anni e non superiore ai tre anni; diplomi di laurea, relativi al“vecchio ordinamento”, della durata non inferiore ai quattro anni e non superiore ai sei anni; diplomi di specializzazione della durata non inferiore ai due anni; dottorati di ricerca; diplomi accademici.

Sono riscattabili anche i titoli di studio conseguiti all’estero, purché abbiano valore legale anche nel nostro Paese.

Non può invece richiederlo chi, pur avendo studiato per aleno due anni all’unversità, non ha però conseguito il titolo di studio universitario.

Riscatto laurea: come richiederlo

Il riscatto della laurea viene riconosciuto solo a domanda dell’interessato. Spetta all’INPS poi valutare l’accoglimento della richiesta.

Per inviare la richiesta all’INPS, si deve procedere per via telematica nella sezione creata apposta sul sito dedicata ai servizi online.

Non occorre presentare la domanda entro una determinata data, ma prima si fa, meno costerà per l’interessato.

Riscatto laurea: come funziona il simulatore dell’INPS

Per poter fare la simulazione del riscatto della laurea e poter vedere quando potrebbe costare riscattare gli anni universitari, ciò che occorre fare è entrare sul sito dell’INPS e seguire il percorso ”Prestazioni e servizi > Servizi > Riscatto Laurea – Simulatore”.

Per la simulazione, inoltre, non sarà necessario inserire i propri dati anagrafici personali: questo perché le informazioni richieste per procedere alla simulazione, fornite in modo anonimo, sono a solo scopo indicativo, e non saranno poi quelle uste per la richiesta vera e propria, per cui occorrerà inviare nuovi e specifici dati.

Contents.media
Ultima ora