×

Rocca di Botte, morta bambina di 5 anni: colpita alla testa da una porta da calcio

Nel comune di Rocca di Botte, in Abruzzo, una bambina di 5 anni è morta dopo essere stata violentemente colpita alla testa da una porta da calcio.

bimba morta

In Abruzzo, una bambina di 5 anni è deceduta dopo essere stata schiacciata da una porta di un campetto di calcio che l’ha colpita violentemente alla testa mentre si trovava nelle vicinanze di un campo sportivo.

Rocca di Botte, morta bambina di 5 anni: colpita alla testa da una porta da calcio

Nel primo pomeriggio di martedì 19 ottobre, un drammatico incidente si è verificato a Camerata, zona situata presso il comune di Rocca di Botte, in provincia de L’Aquila. In questo contesto, infatti, una bambina di soli 5 anni, Sofia Piccioli, ha tragicamente perso la vita dopo essere stata colpita da una porta da calcio. La bimba si trovava in prossimità di un campo sportivo.

In relazione alle prime ricostruzioni sinora effettuate, pare che la bambina – originaria di Acilia, in provincia di Roma – fosse in compagnia dei suoi genitori, una coppia di 27 anni, al momento dell’incidente.

La famiglia, che si era recata a Camerata per far visita ad alcuni parenti, aveva raggiunto un terreno incolto la cui proprietà risulta al momento in fase di accertamento. Allo stesso modo, gli inquirenti stanno verificando se sul luogo fossero presenti o meno cartelli di pericolo.

Rocca di Botte, morta bambina di 5 anni: l’arrivo dei soccorritori e delle forze dell’ordine

Il drammatico evento è stato prontamente segnalato al 118 ma, nonostante il rapido intervento dei paramedici giunti sul posto con un elisoccorso decollato da L’Aquila, Sofia Piccioli è stata già rinvenuta in fin di vita.

Sul posto, era presente anche il medico legale Domenico Paradiso che ha condotto una ricognizione sul corpo della piccola verificando che le lesioni al capo della vittima fossero compatibili con l’impatto con il ferro improvvisamente crollato.

Poco dopo i soccorritori, sul luogo sono giunti anche i carabinieri della Compagnia di Tagliacozzo mentre, sulla drammatica e prematura scomparsa della bimba, la Repubblica di Avezzano ha aperto un fascicolo e indagherà per omicidio colposo.

L’inchiesta è stata affidata al pm Elisabetta Labanti che ha già disposto la restituzione della salma della piccola ai genitori.

Le forze dell’ordine, intanto, stanno indagando al fine di comprendere la reale dinamica dell’accaduto.

Rocca di Botte, morta bambina di 5 anni: testimonianze

Sulla vicenda, si sono espressi i soccorritori che hanno dichiarato: “Davanti ai nostri occhi, si è presentata una scena straziante, abbiamo fatto l’impossibile per strappare alla morte la bimba, ma non era nelle facoltà umane salvarla. È una tragedia immane che getta nello sconforto la comunità di Rocca di Botte e quella di Acilia”.

I genitori della bambina, profondamente scossi e sotto shock, sono stati interrogati dai carabinieri della Compagnia di Tagliacozzo, coordinati dal capitano Michele Valentino Chiara.

Contents.media
Ultima ora