×

Roma, morto il 26enne accoltellato da due persone. È caccia all’uomo

Morto nella notte il giovane 26enne accoltellato ieri pomeriggio. Spunta un testimone, la polizia indaga.

Ospedale San Camillo

Non ce l’ha fatta il giovane di 26 anni che ieri pomeriggio, 23 luglio 2021, è stato accoltellato a morte da due persone. Non si hanno notizie degli assassini. Aperta la caccia all’uomo.

Morto il 26enne accoltellato da due persone. La dinamica

L’aggressione è avvenuta nel pomeriggio del 23 luglio 2021, in via dei Mercati Generali, zona di Roma Ostiense. È ancora ignota l’identità degli aggressori. Il giovane è stato notato da alcuni passanti e residenti che l’hanno visto accasciarsi in strada in piazza del Gazometro, accanto ad un ristorante, completamente sporco di sangue ed in fin di vita, con segni di coltellate alla schiena e all’addome. Le persone presenti in piazza hanno immediatamente chiamato i soccorsi che giunti sul posto con due ambulanze hanno trasferito il 26enne in codice rosso all’ospedale San Camillo.

Fino a ieri la prognosi era riservata ed era stato sottoposto ad un intervento chirurgico. Purtroppo, però, il giovane è deceduto durante la notte in ospedale.

Morto il 26enne accoltellato da due persone. Le indagini

Sono accorsi sul luogo anche la polizia e la polizia scientifica che hanno effettuato i primi rilievi. Fino a ieri era non sono riusciti ad ottenere alcuna notizia, in quanto nessuno dei testimoni presenti sul luogo ha assistito all’aggressione e non era noto il nome del 26enne.

Le forze dell’ordine non sono riuscite a recuperare le armi del delitto e non hanno ancora idea di chi possano essere gli esecutori dell’assassinio nè quale possa essere il movente. Le indagini sono tutt’ora in corso.

Morto il 26enne accoltellato da due persone. Gli aggiornamenti

In seguito al decesso, è stato reso noto il nome della giovane vittima. Atjon Lopci, 26 anni, di origine albanese. Queste sono le generalità della vittima rese note alle forze dell’ordine da un suo connazionale.

Non si sa altro di lui, ed il testimone che ha riferito il nome alla polizia ha affermato che il giovane stava litigando con altri due ragazzi albanesi, ma il motivo è ignoto. Informazioni preziose, in quanto la polizia sarà sicuramente in grado di rintracciare i contatti più stretti della vittima e risalire ad un movente. La scientifica intanto indaga su un monopattino ritrovato in zona Gazometro, su un furgone bianco sporco di sangue e su due macchie oleose presenti sulla scena del crimine.

Contents.media
Ultima ora