> > Russia: Al Baghdadi ucciso da nostro raid a fine maggio

Russia: Al Baghdadi ucciso da nostro raid a fine maggio

Russia

Secondo il ministero russo, il leader dello Stato Islamico potrebbe essere morto a fine maggio durante un'azione dell'aviazione russa su Raqqa

Russia, nuove informazioni giungono per quanto concerne il governo siriano.

Infatti, secondo quanto è stato riportato dal ministero della Difesa russo, nel raid dell’aviazione militare di Mosca del 28 maggio scorso, potrebbe esser stato ucciso Abu Bakr al-Baghdadi, leader supremo dello Stato Islamico.

Secondo quanto è stato riportato dall’agenzia Tass, la Difesa spiega che il raid in cui al-Baghdadi avrebbe trovato la morte è avvenuto a Raqqa a fine maggio. Difatti, secondo l’agenzia Ria, il ministero è impegnato nella ricerca di conferme.

Una ricerca di certezze che diventano così necessarie, visto che il “califfo” al-Baghdadi è stato dato per morto più volte da quando la comunità internazionale è intervenuta militarmente per neutralizzare lo Stato Islamico. L’uscita del ministero russo, però, segue di qualche giorno la diffusione della stessa notizia, la morte di al-Baghdadi in un raid aereo a Raqqa, da parte della tv di Stato siriana.

Secondo, quanto viene riportato dal sito online della tv del dicastero Zvezda, la Difesa russa sta cercando di verificare le varie informazioni che stanno giungendo attraverso diversi canali.

Secondo una prima ricostruzione, nel sobborgo a sud di Raqqa era in corso un incontro tra capi dell’Isis ed era presente anche il leader dell’Isis Ibrahim Abu-Bakr Al Baghdadi, che è stato eliminato inseguito al raid.