×

Russia, oggi scade il debito: cosa succede se paga in rubli?

Russia, oggi scade il debito: cosa succede se paga in rubli. Il pagamento è previsto in dollari Usa e ammonta a 117 milioni di dollari in interessi.

Russia a rischio default, oggi scade il debito

Russia, oggi scade il debito e dovrà corrispondere 117 milioni di dollari Usa da quando ha invaso l’Ucraina il 24 febbraio 2022. La stima della cifra è di Jp Morgan e fa riferimento a interessi su due obbligazioni sovrane.

Russia, oggi scade il debito: cosa rischia

Se la Russia non dovesse pagare il suo debito, rischierà di essere insolvente. Il presidente Vladimir Putin dice che effettuerà i pagamenti ma lo farà in rubli, finché le sanzioni non consentiranno accordi in dollari. Cosa significa? Il pagamento in valuta locale potrebbe scatenare una serie di insolvenze in poche settimane.

Russia, oggi scade il debito: che succede se paga in rubli

La Russia e le sue società sono in debito per circa 150 milioni di dollari tra titoli di Stato ed emissioni societarie di colossi del gas e del petrolio come Gazprom, Rosneft e Lukoil.

Se ciò accadesse, il Paese andrebbe in default: il primo da quando i bolscevichi non hanno riconosciuto il debito dello zar dopo la rivoluzione del 1917.

Oggi scade il debito per la Russia, lo scenario se va in default

I 117 milioni di dollari in interessi non sono gli unici importi che la Russia deve corrispondere, il 31 marzo e 4 aprile dovrà pagare anche 359 milioni di dollari e per 2 miliardi di dollari di rimborsi sui titoli statali.

Per il mancato pagamento di questi ci sono 30 giorni di tolleranza. Un default della Russia potrebbe spingere gli investitori stranieri rimasti a lasciare il Paese, isolandolo ancora di più, e le aziende potrebbero collassare.

Contents.media
Ultima ora