×

Vaccino, Aifa: “Si possono ottenere 6 dosi per fiala anziché 5”

L'Aia ha dato la propria autorizzazione ad estrarre sei dosi per ogni fiala di vaccino Pfizer e non cinque come originariamente previsto.

dosi vaccino italia germania 768x479

L’Aifa ha fatto sapere che da ogni fiala del vaccino anti Covid sviluppato dalla Pfizer si potranno ottenere 6 dosi e non 5 come previsto. L’obiettivo, hanno spiegato i vertici, è quello di utilizzare tutto il prodotto disponibile in ciascun flaconcino ed evitare ogni spreco.

Vaccino, Aifa sulle dosi nella fiala

In accordo con quanto stabilito dalla sua Commissione tecnico scientifica, l’Agenzia italiana del farmaco ha spiegato che ogni soggetto vaccinato deve ricevere 0,3 ml di dose. Quantitativo che deve essere estratta in condizioni asettiche e utilizzando siringhe di precisione adeguate da un flaconcino di vaccino che contiene 2,25 ml dopo la diluizione prevista con soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%.

A tal proposito ha comunicato che “è possibile disporre di almeno una dose aggiuntiva rispetto alle cinque dosi dichiarate nel Riassunto delle caratteristiche del prodotto“. Ha inoltre specificato che eventuali residui provenienti da flaconcini diversi, anche appartenenti allo stesso numero di lotto, non dovranno essere mescolati per ottenere un’ulteriore dose.

Poche ore prima la Pfizer aveva specificato che ogni fiala di Comirnaty (nome commerciale del vaccino), conteneva sei dosi ma che il suo uso in Europa è fosse autorizzato solo per cinque perché per estrarle tutte servono siringhe e aghi speciali che non sono disponibili in tutti i Paesi.

Tuttavia negli Stati Uniti la Food and Drug Administration aveva dato l’autorizzazione ad utilizzare “ogni dose completa ottenibile da ogni fiala” e quindi anche la sesta. Il ministro della Salute tedesco aveva dunque a sua volta seguito l’esempio degli Usa e così farà anche l’Italia.

Contents.media
Ultima ora