×

Salvini: “Non possono decidere dove finisce la crociera”

Condividi su Facebook

"L'Aquarius andrà in Spagna, non possono decidere dove finisce la crociera", ha commentato Salvini. Immediata la polemica

E’ di nuovo polemica dopo le ultimissime dichiarazioni pronunciate dal leader leghista Matteo Salvini. Si era appena attenuato l’acceso dissidio tra Roma e l’Eliseo. Si era parlato di “pace fatta” in seguito alla telefonata tra Macron e il Premier Conte, nella notte tra giovedì e venerdì 16 giugno.

Eppure il Vicepremier leghista è tornato sulla questione Aquarius e le sue parole hanno sollevato un altro polverone. “L’Aquarius andrà in Spagna, non possono decidere dove finisce la crociera”, ha sottolineato.

Nuova polemica firmata Salvini

Chiarimenti e pace fatta tra Italia e Francia, dopo le tensioni sul caso Aquarius. Oggi a Parigi il previsto vertice tra il premier Giuseppe Conte e il presidente Emmanuel Macron. Dopo le critiche provenienti dall’Eliseo, che ha parlato di “Italia cinica e vomitevole”, è riesplosa la polemica sul ministro dell’Interno Matteo Salvini.

“E’ tutto sotto controllo. E’ tutto tranquillo non c’è problema alcuno”, aveva detto il leghista in riferimento all’obbligato cambio rotta della nave Aquarius per colpa di maltempo. Andrà in Spagna?, è stato chiesto a Salvini. La sua risposta è stata secca e decisa: “Certo, non è che adesso possano anche decidere dove cominciare e dove finire la crociera”. Quindi, ha tenuto a precisare: “Mi sembra che l’arrivo sia previsto sabato senza intoppi”.

Immediata la polemica. “Dopo aver parlato di pacchia, ora Salvini definisce l’odissea di Aquarius una crociera. Questa è l’umanità di cui parla il ministro dell’Interno”, ha commentato stizzita l’oppositrice Alessia Rotta del Pd. Un altro seguace renziano ha dichiarato definito il Vicepremier uno “Sceriffo”. Il senatore Roberto Rampi ha poi aggiunto: “Ha definito quella di Aquarius una crociera. Proporrei la facesse anche lui quella crociera. Sono pronto a pagargliela e ad accompagnarlo.

Torniamo umani”.

La replica di Salvini

Ma Matteo Salvini non demorde e rimane fermo sulle sue decisioni, spiegando che: “Aquarius arriverà in Spagna. Mi sembra che una nave che porta a bordo sistematicamente 4,5,600 persone sia attrezzata per il maltempo”.

Quindi ha puntualizzato: “Ne hanno cento. Se avessero problemi con un quinto delle persone che di solito prendono a bordo vuol dire che hanno problemi loro”. Poi ha escluso qualsiasi variazione rispetto ai programmi iniziali, polemizzando con chi in queste ore lo attacca.

Salvini

Il cambio di rotta

A essere cambiata non è la meta, ma il tragitto attraverso il quale la si raggiungerà. I 629 migranti ancora in viaggio, quindi, approderanno ugualmente nella vicina Spagna. A causa del maltempo incombente sul Mediterraneo occidentale, con mareggiate e vento fino a 35 nodi, la Guardia Costiera italiana, che coordina il trasferimento, ha deciso di evitare la rotta inizialmente prevista, che transitava a sud della Sardegna. Si è consigliato invece di deviare verso nord, costeggiando l’isola per poi attraversare le bocche di Bonifacio. Quindi puntare verso ovest. In questo modo si utilizzerebbe la Sardegna come scudo contro il maltempo.

La Guardia costiera ha assicurato: “Il trasferimento procede senza particolari criticità”. A spiegare più dettagliatamente quali siano le condizioni a bordo, ci ha pensato l’ong SOS Mediterranee. “Ci sono persone esauste, scioccate e sofferenti per il mal di mare”, hanno fatto sapere.

Alessandro Porro, a bordo della nave, ha riferito qual è la situazione attuale. “Stiamo viaggiando con onde alte 3 metri. In queste condizioni diventa difficile anche stare in piedi. Per questo abbiamo messo delle funi come corrimano, in modo che i migranti non rischino di finire in acqua”. “Ci restano ancora due giorni per Valencia”, ha aggiunto. Poi ha commentato: “Quello che all’inizio era un normale soccorso di migranti sta diventando un vero viaggio della speranza“.

Mentre l’Aquarius cambia rotta per evitare il maltempo e il suo viaggio verso Valencia assomiglia sempre più a un’odissea. L’arrivo è previsto per domenica 17 giugno 2018.

Salvini

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.