×

Sardegna, donna punta da una zecca è in fin di vita

Dramma in Sardegna, dove una donna nota una zecca sulla sua pelle e se ne libera ma era stata già punta ed ora è in rianimazione a Lanusei, in Ogliastra

Donna sarda grave dopo la puntura di una zecca

Dramma in Sardegna con l’ennesima vittima di una antropozoonosi, cioè di una malattia portata all’uomo da un animale, una donna è stata punta da una zecca ed è in fin di vita. I media locali spiegano che una 70enne del Nuorese è ricoverata in condizioni gravi dopo aver contratto la  rickettsiosi.

La vittima è una donna residente ad Ulassai, in provincia di Nuoro, che è stata ricoverata all’ospedale di Lanusei, in Ogliastra, dopo aver accusato i sintomi della rickettsiosi. Di cosa parliamo? Di una severa infezione che può essere causata anche dalla puntura di una zecca.

Sardegna, donna punta da una zecca

La donna è stata trasferita nel reparto di Rianimazione e i media, Messaggero in primis, spiegano che “le sue condizioni sono molto gravi e la prognosi è riservata”.

La notizia, anticipata dall’Unione sarda, è stata poi del tutto confermata all’Ansa dalla dirigenza del nosocomio sardo. Secondo una prima stima la puntura della zecca risalirebbe a qualche giorno fa. 

L’insetto sulla pelle e l’infezione dopo poco

In quelle circostanze la 70enne si era accorta di avere sulla cute l’insetto e se ne era liberata in fretta ma non abbastanza da evitare l’infezione. Dopo alcune ore senza sintomi ma l’incubazione è evoluta e sono arrivati  i primi malesseri: febbre alta, mal di testa, spossatezza severa, forti dolori ai muscoli e alle articolazioni.

Da lì la chiamata al 118 ed il trasporto in ospedale a Lanusei dove è giunta in condizioni già critiche.

Contents.media
Ultima ora