×

Sassari, 50enne dice di aver ucciso la moglie: ma si tratta di uno scherzo atroce

Scherzo atroce da parte di una coppia a Sassari: un uomo di 50 anni ha contattato la cognata dicendole di aver ucciso la moglie.

carabinieri

Uno scherzo atroce a Sassari che è costato molto a una coppia di coniugi protagonisti della vicenda. Un uomo di 50 anni ha telefonato alla cognata dicendole di avere ammazzato la moglie. La donna è quindi andata dai carabinieri informando loro di quanto accaduto.

Una volta giunti a casa dei coniugi non hanno trovato tuttavia nessuno e i cellulari risultavano staccati. A detta del cinquantenne, la moglie giaceva in una pozza di sangue. Disperazione da parte dei familiari, consapevoli che la coppia stesse passando un periodo critico. Nel corso della serata, tuttavia, una pattuglia dei carabinieri ha intercettato marito e moglie che risultavano essere stanchi e ubriachi. Ai militari i due hanno spiegato che si trattava di uno scherzo.

È dunque per entrambi la denuncia per procurato allarme. 

Atroce scherzo a Sassari: “Ho ucciso mia moglie”

Come informa Logudorolive.it lo scorso 28 settembre i carabinieri della compagnia di Sassari hanno denunciato una coppia: 50 anni lui, 47 lei. L’accusa è di procurato allarme. Tutto è iniziato lo scorso 27 settembre quando la sorella della donna si è presentata agitata in caserma spiegando ai carabinieri di aver ricevuto un messaggio dal cognato.

Costui l’avvertiva di avere ucciso la moglie e che il suo corpo si trovava in una pozza di sangue. 

Scherzo atroce a Sassari: l’intervento dei carabinieri

Dopo di ciò una pattuglia dei carabinieri si è presentata a casa della coppia senza tuttavia trovare nessuno dei due. Sono immediatamente partite le ricerche per cercare di capire dove si trovassero i coniugi, che risultavano entrambi irraggiungibili dal cellulare.I famigliari erano altamente preoccupati per la sorte di entrambi.

Infatti la coppia sembra stia passando un periodo di crisi. Vista la situazione si temeva che un gesto estremo potesse essere realmente accaduto.

Tutto è terminato di sera quando una pattuglia della radiomobile ha intercettato in via Torres marito e moglie. I due eranio visibilmente ubriachi, ma nel complesso stavano bene. Quando i militari hanno chiesto spiegazioni su quanto fosse realmente accaduto, i due hanno risposto che il femmninicidio altri non era che uno scherzo. Un gioco che tuttavia è costato alla coppia una denuncia per procurato allarme in concorso, visto che lo scherzo è stato congegnato da entrambi.  

Contents.media
Ultima ora