> > Scambio di prigionieri tra Usa e Russia, libera Brittney Griner: la giocatric...

Scambio di prigionieri tra Usa e Russia, libera Brittney Griner: la giocatrice di basket torna a casa

libera Brittney griner

È libera e sta tornando a casa la giocatrice di basket americana Brittney Griner: lo scambio di prigionieri è avvenuto ad Abu Dhabi.

È libera la giocatrice di basket americana Brittney Griner e pronta a tornare a casa dopo lo scambio di prigionieri che si è tenuto ad Abu Dhabi e ha visto come protagonisti la Russia e gli Usa.

Scambio di prigionieri tra Usa e Russia, libera Brittney Griner: la giocatrice di basket torna a casa

Scambio di prigionieri tra gli Stati Uniti e la Russia. La giocatrice di basket americana detenuta da mesi dal Governo di Mosca, Brittney Griner, è stata liberata. In cambio, Washington ha ceduto il trafficante di armi Viktor Bout. Le operazioni si sono svolte presso l’aeroporto di Abu Dhabi.

Al termine dello scambio, il presidente Joe Biden ha postato un messaggio su Twitter con il quale ha informato la Nazione e il mondo intero sulle condizioni della giocatrice di basket.

“Ho parlato con Brittney Griner”, ha scritto l’inquilino della Casa Bianca. “È al sicuro, è in aereo, sta tornando a casa”.

Biden ha anche promesso che farà tutto quanto in sui poter per far tornare a casa anche Paul Whelan, ex marine detenuto in Russia proprio come Griner.

A questo proposito, il presidente ha tentato di rassicurare la famiglia dell’ex marine, affermando: “Non è stata una sceltasu quale americano portare a casa – e ha spiegato –. Per motivi totalmente illegittimi, la Russia sta trattando Paul Whelan in modo diverso”.

La frustrazione della famiglia Whelan

Dopo l’intervento del presidente alla Casa Bianca, ha preso la parola la moglie dell’atleta statunitense, Cherelle Griner, che ha dichiarato: “È una giornata bellissima per me e la mia famiglia.

Sono grata al presidente e all’amministrazione Biden per la liberazione di Brittney”.

La donna ha anche assicurato che, insieme alla moglie, continuerà a impegnarsi “per la liberazione di tutti gli americani detenuti, incluso Paul Whelan”.

Intanto, David Whelan, fratello dell’ex marine prigioniero in Russia dal 2018 con l’accusa di spionaggio, ha affermato di essere felice che Brittney Griner sia in viaggio verso casa ma non ha celato la sua frustrazione.

“Da famiglia che ha un ostaggio in Russia posso solo immaginare la gioia”.