> > Sesso orale con stupro per la ragazza conosciuta in disco: condannato ma non ...

Sesso orale con stupro per la ragazza conosciuta in disco: condannato ma non andrà in carcere

Controversa sentenza in Spagna su un caso di stupro

Sesso orale con stupro per la ragazza conosciuta in disco ma lui viene condannato senza farsi alcun giorno in carcere: non ci andrà perché è pentito

Sesso orale con stupro per la ragazza conosciuta in una discoteca della Murcia: dopo 4 anni un uomo viene condannato ma non andrà in carcere.

La surreale vicenda giudiziaria arriva dalla Spagna dove ammissione di colpa e risarcimento bloccano la pena. Lo storico lo ha raccontato 20minutos, secondo cui offender e vittima si erano conosciuti in discoteca e il ragazzo aveva invitato la giovane ad appartarsi e a praticargli del sesso orale.

Condannato per stupro, non andrà in carcere

La ragazza si era rifiutata di praticargli sesso orale e l’uomo, furente, l’ha violentata.

Tutto questo sarebbe accaduto a dicembre 2018 ed in questi giorni è sfociato in una sentenza che sta facendo discutere. I media iberici spiegano che dopo la violenza la vittima era finita in ospedale “con una lesione muscolare alla coscia e una alla regione lombare, tutte guaribili in pochi giorni”. Ma perché all’esito della sentenza successiva a denuncia ed indagini l’imputato non andrà in carcere?

Il prezzo dell’impunità: 25mila euro

Perché ha ammesso le proprie colpe e si è detto “disposto a risarcire la vittima” per i danni morali e per le spese legali. Prima del dibattimento aveva già dato alla sua vittima 500 euro e i giudici sono stati perciò “convinti” alla mitezza procedurale. Secondo quanto riferito la ragazza sarà risarcita per oltre 25mila euro e l’imputato, per dieci anni, dovrà evitare ogni contatto, mantenendosi ad almeno 300 metri di distanza, peritandosi di seguire anche un programma formativo di educazione sessuale, ma senza detenzione.