×

Succo di frutta pericoloso: una bimba si è trovata con vesciche in bocca e febbre alta

Questa bimba inglese di soli 18 mesi ha bevuto un succo di frutta, ma si è ritrovata la bocca ricoperta di afte che le hanno impedito di mangiare per giorni

default featured image 3 1200x900 768x576

Tremende vesciche in bocca e febbre molto alta. Sono stati questi i sintomi mostrati dalla piccola Khaleesi-Leigh Walker, di soli 18 mesi, dopo aver bevuto un succo di frutta. Sua madre ha sporto denuncia per il fatto, ma ha anche voluto raccontare la disavventura della sua piccola al “Mirror”.

Succo che sapeva di acetone

Demi-Leigh Crofts, la madre della piccola Khaleesi-Leigh, ha raccontato la disavventura di sua figlia al noto tabloid inglese. La bimba, dopo aver ingerito del succo di frutta “Jucee Juice” il 27 marzo scorso, si è ritrovata con la bocca piena di vesciche e di afte. Queste non le hanno permesso di potersi nutrire per diversi giorni. La mamma della bambina ha raccontato che la figlia si è subito sentita male dopo aver bevuto il succo.

E che quest’ultimo, a suo dire, aveva un gusto e un odore strani.

Stando a quanto scritto dal “Nottingham Post”, l’Ufficio di Salute ha già fatto partire un’inchiesta per indagare su questo spiacevole episodio. Demi Leigh, che vive a Carlton, un quartiere di Nottingham in Inghilterra, ha detto di aver acquistato al supermercato Farmfoods sette confezioni di succo alla mela e ribes nero. La scadenza sulle confezioni era indicata entro fine aprile.

Ho dato il succo a mia figlia, ma siccome avevo sete ne ho bevuto un po’ anch’io. Il sapore era incredibile! L’ho annusato e la prima cosa che mi è venuta in mente è stato l‘acetone per le unghie o qualcosa di simile”, ha dichiarato la giovane donna. “Anche il mio compagno l’ha annusato. A lui ricordava il petrolio”.

La denuncia dell’incidente

Demi-Leigh, evidentemente molto preoccupata, insieme al suo compagno Paul Walker, autista per consegne di 39 anni, hanno quindi pensato di versare il contenuto della bottiglietta in un bicchiere, mettendovi dento anche una moneta.

Quando la donna ha estratto la moneta, questa risultava completamente pulita e brillante. La madre della piccola Khaleesi-Leigh ha allora pensato che le vesciche comparse nella bocca della figlia fossero state effettivamente causate dal succo. “Non ha potuto mangiare per 4 giorni a causa delle afte. Continuavano a crescere per conto loro“. Il dottore che ha visitato la bambina le ha quindi prescritto del paracetamolo e del Nurofen. Tutto è stato fatto per cercare di attenuare il tremendo dolore che deve aver provato la piccola Khaleesi-Leigh.

Intanto Demi-Leigh ha controllato anche le altre due bottigliette di succo rimaste. Che in effetti avevano pure loro un odore strano, come ha dichiarato la signora Crofts. La donna è anche tornata al supermercato Farmfoods, dove aveva comprato il succo di frutta, per denunciare l’accaduto. Lo staff, per fortuna, si è subito dichiarato disponibile a fare un reclamo. La donna ha anche preso contatti con la Jucee Juice e con la sezione di salute ambientale del Gedling Borough Council. Dalla Jucee hanno fatto sapere di essere stati “messi al corrente dell’incidente”. L’azienda si è messa “in contatto con il cliente”, preannunciando delle indagini per capire il motivo di questo incidente. “Abbiamo chiesto scusa per ogni disagio, terremo informato il cliente nel corso dell’indagine“. I supermercati Farmfoods, invece, non hanno rilasciato alcun commento.

Contents.media
Ultima ora