> > Terremoto di magnitudo 6.2 in Argentina, l’epicentro è a Santiago del Estero

Terremoto di magnitudo 6.2 in Argentina, l’epicentro è a Santiago del Estero

terremoto argentina

Una scossa di terremoto di magnitudo 6.2 è stata registrata in Argentina, nella zona di Santiago del Estero. Si temono danni e feriti.

Una scossa di terremoto di magnitudo 6.2 è stata registrata nella provincia di Santiago del Estero, in Argentina, alle 15:36:59 ora locale di martedì 25 gennaio.

Il sisma ha avuto una profondità pari a circa 596 chilometri, secondo quanto riferito dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV).

Argentina, terremoto di magnitudo 6.2 a Santiago del Estero

Nella giornata di martedì 24 gennaio, alle 18:36:59 UTC, corrispondenti alle ore 19:36:59 in Italia e alle 15:36:59 ora locale, è stata rilevata una scossa di terremoto di magnitudo 6.2 in Argentina.

Secondo quanto riferito dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), l’epicentro del sisma è stato localizzato nella provincia di Santiago del Estero e ha avuto coordinate geografiche pari a una latitudine di -26.6870 e una longitudine di -63.2050.

L’ipocentro del fenomeno sismico, invece, ha avuto una profondità corrispondente a circa 596 chilometri.

Caratteristiche del sisma

Il terremoto di magnitudo 6.2 è stato individuato dalla Sala Sismica INGV-Roma e dall’USGV. In considerazione della sua potenza, nonostante l’ingente profondità, è stato particolarmente avvertito nelle zone limitrofe all’epicentro.

Secondo la scala Richter, un evento sismico di magnitudo 6.2 viene classificato come “forte” e viene descritto nel seguente modo: “Può avere un raggio di azione di 160 km dove piò essere distruttivo se la zona è densamente popolata”.

Al momento, non è ancora noto dove il sisma sia stato avvertito e se abbia provocato eventuali danni sulla terraferma.