×

Tragico incidente in bici ad Aviatico: Michele Zanelli muore a 51 anni

Un grave incidente in bici si è consumato ad Aviatico, in Val Seriana, nella giornata di sabato 29 gennaio 2022: morto il 51enne Michele Zanelli.

Incidente in bicicletta, Michele Zanelli perde la vita a soli 51 anni

Un drammatico incidente in bicicletta si è consumato nella giornata di sabato 29 gennaio 2022 ad Aviatico, in Val Seriana, intorno alle ore 13:30.

La vittima è Michele Zanelli, un ciclista di 51 anni, che è morto sul colpo a seguito di una caduta in un dirupo di almeno 100 metri.

Incidente in bici ad Aviatico: Michele Zanelli muore a 51 anni

Un tragico incidente ha spezzato la vita di Michele Zanelli, l’uomo di 51 anni, che nella giornata di sabato 29 gennaio 2022 stava percorrendo con la sua mountain-bike e la sua comitiva un sentiero in località Valgua, tra Aviatico e Albino, quando improvvisamente è caduto in un dirupo di almeno 100 metri, in un punto che è considerato molto pericoloso.

Zanelli, professione artigiano, viveva a Lumezzane, in provincia di Brescia ed era marito e padre di due figli.

L’arrivo dei soccorsi sul posto: vani i tentativi di salvare Michele Zanelli

Per soccorrere Michele Zanelli, il ciclista che è caduto in un dirupo ad Aviatico, sono intervenuti sul posto i soccorritori da Milano a bordo dell’elisoccorso; al loro arrivo gli operatori del 118 hanno cercato in tutti i modi di rianimare il 51enne, ma purtroppo ogni tentativo è stato vano e di fatto non hanno potuto far altro che constatare il decesso.

Stando a quanto si apprende, Michele percorrendo il sentiero dove si è verificato l’incidente con i suoi due amici, avrebbe perso l’equilibrio con la sua mountain-bike, finendo in quel dirupo di almeno 100 metri, che non gli ha lasciato scampo. La dinamica è chiara, per questo motivo, il magistrato non ha disposto l’autopsia e ha dato il nullaosta alla sepoltura.

Michele perde la vita a 51 anni, parla il Sindaco di Aviatico: “Zona troppo pericolosa, non andateci”

Dopo il tragico incidente che ha spezzato la vita del 51enne Michele Zanelli, il Sindaco di Aviatico, Mattia Carrara ha lanciato un appello agli appassionati di ciclismo, riguardo la pericolosità della zona dove si è verificato il tragico accadimento, ecco le sue dichiarazioni riportate da il Corriere della Sera:

“È una zona impervia, non è adatta a essere percorsa né a piedi, né dalle mountain-bike, il terreno è carsico, poco agevole, in questa stagione non è assolato, ma ghiacciato e brinato”.

A queste parole, Mattia Carrara ha aggiunto:

“In genere, in questa zona viene praticato il free clambing con le esercitazioni sulle rocce. Per la pericolosità non l’abbiamo inserita negli itinerari sentieristici. Ma purtroppo molti cittadini mi segnalano che è frequentata da ciclisti o persone a piedi, anche di notte, con la torcia sulla visiera”.

Contents.media
Ultima ora