×

Tridico: “Minimo salariale di 9 euro e stipendio di mille euro al mese”

Pasquale Tridico vede la piena ripartenza dell'Italia ma spiega che adesso bisogna dare "minimo salariale di 9 euro e stipendio di mille euro al mese”

Pasquale Tridico, presidente Inps

Pasquale Tridico indica l’obiettivo per l’Italia che lavora e lo fa in una intervista a La Stampa: “Minimo salariale di 9 euro e stipendio di mille euro al mese”. Il presidente dell’Inps traccia il quadro economico e spiega cosa devono fare le imprese in un contesto nel quale il lavoro è ripartito ed è anacronistico tenere sospeso il decreto dignità.

E gli imprenditori? Devono ricorrere di meno ai contratti precari e il salario minimo deve essere di nove euro lordi l’ora.

Tridico: “Stipendio di mille euro al mese”

Ha detto Tridico: “La cifra è assolutamente compatibile con la forchetta che ha indicato due anni fa l’Europa in una delle sue direttive”. E ancora: “Bruxelles raccomandava un salario minimo basato su una forchetta tra il 50% del reddito medio e il 60% del salario mediano.

In Italia, nel solo settore privato, questi due valori corrispondono a 10,59 euro e 7,60, quindi la cifra media è 9 euro”. Tradotto: la cifra di risultanza è quella di salari netti di poco superiori a mille euro al mese. Ha spiegato Tridico: “Con le retribuzioni stagnanti e un’inflazione che corre verso il 7% credo sia un livello minimo congruo”.

L’elogio del governo Draghi

Secondo Tridico il governo presieduto da Mario Draghi “si sta muovendo bene con una politica dei redditi, incrementando il potere d’acquisto con i bonus.

In questo modo la spirale inflazionistica si ferma. Bene ha fatto il governo a sostenere i consumatori con redditi bassi. Contrastando le bollette esose e aiutando le famiglie con i bonus sociali per il consumo di gas ed elettricità”. E sul Reddito di Cittadinanza? La misura per Tridico non ha colpe nel fenomeno per cui le imprese non trovano personale.

Contents.media
Ultima ora