×

Ucraina, attacchi su numerose città: paracadutisti russi a Kharvik

Continuano i bombardamenti sulle principali città dell'Ucraina, con le forze russe che hanno occupato Kherson e preso un ospedale a Kharkiv.

Storie guerra Ucraina

Ancora una notte di bombardamenti in Ucraina, dove le forze russe hanno intensificato l’offensiva su numerose città da Kiev a Kharkiv, da Mariupol a Kherson fino a Zhytomir. Il numero delle vittime civili è in aumento, così come quello dei profughi che cercano scampo in Europa.

In questo scenario sembrano affievolirsi le speranze di una soluzione negoziale: la trattativa potrebbe avere luogo oggi ma non è escluso un rinvio.

Negoziati riprendono stasera

Come già preannunciato dal portavoce del Cremlino, in serata riprenderanno i colloqui tra Russia e Ucraina. L’ufficio del presidente Zelensky ha infatti reso noto che il secondo round di trattative “avrà luogo questa sera e che la composizione delle delegazioni sarà la medesima del primo incontro.

Lavrov: “Terza guerra mondiale nucleare e devastante”

Il ministro degli esteri russo Sergey Lavrov ha affermato che “la terza guerra mondiale sarebbe nucleare e devastante“.

Mosca: “Sanzioni dure ma resisteremo”

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha dichiarato che l’economia russa sta subendo un duro colpo a causa delle nuove sanzioni occidentali “ma staremo in piedi“. Le autorità russe, ha aggiunto, adotteranno misure per sostenere i russi e ridurre al minimo la crescita della disoccupazione.

Lo stesso ha poi dichiarato che la delegazione russa è pronta a riprendere i colloqui con l’Ucraina già questa sera.

Zelensky: “Vogliono cancellarci”

Nel suo ultimo videomessaggio, il presidente Volodymyr Zelensky ha denunciato che la Russia vuole cancellare l’Ucraina e la sua storia. “Hanno l’ordine di cancellare tutti noi“, ha continuato esortando i Paesi di tutto il mondo a non rimanere neutrali. Si è poi rivolto anche alla comunità ebraica, invitandola a non rimanere in silenzio dopo gli attacchi russi vicino a Babi Yar, luogo di un massacro nazista avvenuto nel 1941 nei pressi di Kiev.

Secondo round di colloqui forse in Bielorussia

Secondo quanto riferito dalla Tass, il secondo round di negoziati tra Ucraina e Mosca per cercare di arrivare a una tregua dovrebbe tenersi oggi in Bielorussia. Dopo il primo incontro avvenuto lunedì sul confine tra Ucraina e Bielorussia, questo dovrebbe aver luogo nell’area occidentale del Paese. “Non c’è ancora certezza“, ha comunque sottolineato l’agenzia di stampa russa.

Paracadutisti a Kharkiv

L’esercito ucraino ha dato notizia dell’arrivo dei paracadutisti russi a Kharkiv: “Le truppe aviotrasportate sono atterrate nella notte e hanno attaccato un ospedale, al momento si registrano scontri tra gli invasori e gli ucraini“. Intanto il governatore ha fatto una conta delle vittime dei bombardamenti parlando di almeno 21 morti e oltre 100 feriti. Sempre nella stessa città, le bombe hanno colpito un edificio della Polizia locale ora in fiamme.

Kherson occupata dai russi

Nel frattempo il sindaco di Kherson Igor Kolykhayev ha affermato che è in corso l’occupazione russa della città. Secondo quanto rivelato dalla BBC Russian, lo stesso avrebbe dichiarato alla radio locale che le forze di Mosca avrebbero preso il controllo della stazione ferroviaria e del porto. “I combattimenti stanno continuando“, ha dichiarato aggiungendo che ci sono molte vittime anche tra i civili.

Contents.media
Ultima ora