> > Un microscopio per il Vimm, Th Resorts sostiene il progetto

Un microscopio per il Vimm, Th Resorts sostiene il progetto

featured 1654696

Roma, 3 ott. (Adnkronos Salute) - Continua l'impegno sociale sul territorio di Th Resorts. La catena italiana di hotel ha deciso di sostenere economicamente il progetto 'Un microscopio per la ricerca' dell'Istituto veneto di medicina molecolare (Vimm), contribuendo alla spesa per...

Roma, 3 ott.

(Adnkronos Salute) – Continua l'impegno sociale sul territorio di Th Resorts. La catena italiana di hotel ha deciso di sostenere economicamente il progetto 'Un microscopio per la ricerca' dell'Istituto veneto di medicina molecolare (Vimm), contribuendo alla spesa per delle componenti di un sistema all'avanguardia con cui affrontare le sfide della ricerca biomedica, come si legge in una nota congiunta Th Resort-Vimm.

Il progetto – finanziato da Intesa Sanpaolo attraverso il 'Programma formula' in collaborazione con Fondazione Cesvi – prevede infatti l'acquisto degli elementi di un microscopio confocale Zeiss Lsm 900, un sistema di imaging avanzato che supera gli attuali standard per qualità di immagini e quantità di informazioni generate.

Si tratta di uno strumento all'avanguardia che consente sofisticate analisi di campioni cellulari tridimensionali e viventi, e che verrà utilizzato dagli oltre 200 ricercatori del Vimm di Padova e da ricercatori esterni impegnati ogni giorno nella lotta contro i tumori, il diabete, le malattie cardiache e neurodegenerative e il decadimento muscolare.

Questa iniziativa si inserisce a pieno nel percorso di sostenibilità che Th Group porta avanti da sempre e che è culminato quest'anno con l'ottenimento della certificazione SI Rating* di Arb S.B.P.A, prosegue la nota.

"Siamo la prima catena italiana di Hotel Leisure che ha misurato le proprie performance di sostenibilità in termini Esg (ambientale, sociale e governance) – afferma Graziano Debellini, presidente di Th Group – Come azienda che opera nel turismo sentiamo il dovere di dare un contributo concreto alle sfide del nostro tempo, per questo non abbiamo esitato a sostenere questo progetto dell'Istituto veneto di medicina molecolare. Viviamo in una comunità interconnessa dove ognuno può dare il proprio contributo, supportando la ricerca scientifica per un futuro fatto di maggior benessere e di riscontri terapeutici molto più rapidi".

"Iniziative come questa e il supporto dei partner che vi aderiscono – sottolinea Francesco Pagano, presidente della Fondazione per la ricerca biomedica avanzata – sono vitali per il futuro della ricerca del Vimm e per dotarci degli strumenti e delle tecnologie più avanzate a sostegno del nostro lavoro e impegno quotidiano. Una volta ricevuta questa dotazione saremo in grado di fornire ai ricercatori uno strumento fondamentale per la comprensione di dinamiche cellulari complesse, attraverso sofisticati metodi ottici di 'imaging in vivo' utilizzati in particolare nell'ambito della ricerca sul cancro e le neuroscienze".