×

Uomo armato tenta di entrare nella casa del Grande Fratello: “Sono un nuovo concorrente”

default featured image 3 1200x900 768x576
grande fratello casa ecologica

Prima o poi sarebbe successo, me lo sentivo. Insomma il Grande Fratello o lo si ama o lo si odia e se lo si odia, lo si fa con tutti crismi. Un romano di 38 anni si è presentato davanti la porta rossa della casa più famosa d’Italia con un coltello e un tirapugni. E’ successo ieri sera, alle 20. Mettendo da parte della facile ironia, l’accaduto è davvero grave e poteva finire in tragedia.

L’uomo che si è presentato come un nuovo concorrente è stato bloccato dagli addetti alla sicurezza che hanno chiamato i carabinieri. Il trentottenne armato avrebbe tra l’altro cercato di entrare forzando il blocco e opponendo resistenza alla security del programma ma l’intervento delle forze dell’ordine ha scongiurato il peggio. L’ uomo è stato condotto presso una struttura sanitaria per controlli psichiatrici ma su di lui è già scattata la denuncia per violenza privata e porto abusivo d’armi.

Riflettendo sull’accaduto, le motivazioni che potrebbero aver spinto il fanatico verso un gesto simile potrebbero essere diverse. Dalla gelosia verso uno dei concorrenti, alla rabbia per non essere stato ammesso, dalla volontà di “castigare” certi privilegiati concorrenti spocchiosi e tutto il programma fino a quella che secondo me è l’ipotesi più accreditata.

In una scala indubbiamente minore, l’accaduto ricorda per certi versi le folli gesta di alcuni uomini armati che negli anni passati hanno fatto irruzione nelle scuole o nei college americani.

Ad accendere la miccia – secondo me – c’è proprio la voglia di apparire, di far “molto rumore”, di essere considerati. E quale miglior modo se non quello di irrompere in una casa osservata da 6 milioni di persone in media. Il Grande Fratello sembra essere minacciato dalla sua stessa natura: la voglia di apparire e la popolarità a tutti i costi, l’estremismo per eccessi e l’esaltazione del voyeurismo. E’ un boomerang che torna indietro, una “controindicazione” sottovalutata. Il Grande Fratello dovrebbe fare attenzione e deviare ogni tanto il suo obiettivo da atteggiamenti limite operati per mano di concorrenti dalle personalità estreme. Nessuna giustificazione per un gesto che va condannato per carità, solo una amara riflessione, tanto opinabile quanto personale…

Contents.media
Ultima ora